Venerdì, 24 Settembre 2021
SalernoToday

Un libro per un libro: il books exchange, approda nel comune di Ispani e nel Golfo di Policastro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Un’iniziativa innovativa per la diffusione e la socializzazione della cultura che mancava sul territorio. Se ne è fatta promotrice lunedì 26 luglio, alle ore 18 nella villa comunale di Capitello, la nuova amministrazione di Ispani, che ha presentato l’iniziativa di Book exchange ovvero prendi un libro e lascia un libro; un’azione a favore della maggiore diffusione della lettura, di condivisione e scambio di libri, realizzata nell'ambito del più ampio spettro del golfo di Policastro: il book sharing e il book crossing, infatti, qui non sembravano essere ancora approdati. Il sindaco Francesco Giudice e il consigliere con delega alla cultura e all’educazione Antonio Ionnito, hanno inaugurato le mini librerie che saranno presenti in vari punti strategici nella frazione di Capitello e presto, verranno installate anche ad Ispani e San Cristoforo: «Si tratta di un intervento necessario – ha affermato il primo cittadino - per il contrasto alla povertà educativa, per la diffusione della lettura e per sopperire – almeno in parte – alla dispersione scolastica, in una realtà dove non sono presenti librerie, biblioteche e nemmeno una scuola, soprattutto nel periodo estivo dove il nostro Comune, vede un notevole afflusso turistico e una più varia richiesta culturale». «Questa iniziativa è il frutto del lavoro di sinergia e collaborazione che si sta portando avanti, anche nel settore socio-culturale, tra Consiglio, Giunta e operatori socio-culturali del territorio. La sensibilità della nuova amministrazione nei confronti della cultura in generale, è stata avviata anche attraverso la partecipazione ad alcuni bandi pubblici, per contrastare la povertà educativa; in uno dei quali, il nostro Comune è in graduatoria» – ha dichiarato il consigliere Antonio Ionnito. «Lo slogan che si trova sulle piccole librerie dislocate sul territorio comunale è, “Scambio libri: book exchange”, che spiega il senso del progetto, chiamato ormai comunemente book-crossing, uno scambio di libri per una lettura diffusa e partecipe che mira ad interessare con i suoi punti di scambio, non solo il territorio comunale ma anche gli altri centri del golfo di Policastro. All’insegna del risparmio e del recupero, lo scambio di libri sarà effettuato lasciando la copia di un volume già letto in una delle mini biblioteche, a disposizione di altri lettori» - ha concluso il consigliere Ionnito. «Abbiamo installato per ora, tre mini librerie, mentre altre seguiranno a breve. Nel giro di pochi giorni, sono arrivati i primi libri, messi a disposizione gratuitamente da chi li aveva già letti e, invece che buttarli o lasciarli a prendere la polvere in qualche scaffale, abbiamo deciso di metterli a disposizione della collettività e di chi vorrà leggerli. Ognuno potrà liberamente portare nuovi libri e scambiarli con quelli disponibili» - ha concluso il primo cittadino Francesco Giudice.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un libro per un libro: il books exchange, approda nel comune di Ispani e nel Golfo di Policastro

SalernoToday è in caricamento