Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Cento anni di Salernitana nei ricordi dei tifosi: il video

Abbiamo intervistato quattro tifosi storici della Salernitana: il barbiere Mario Cucciniello, il ristoratore Peppe Rosolia, l'Acchiappavip Francesco Caterina e l'avvocato Roberto Cocozza. Tutti hanno in comune ricordi, passione e speranze per la squadra granata

 

La Salernitana in una storia di ricordi ed emozioni. Abbiamo intervistato quattro tifosi storici della Salernitana: il barbiere Mario Cucciniello, il ristoratore Peppe Rosolia, l'Acchiappavip Francesco Caterina e l'avvocato Roberto Cocozza. Tutti hanno in comune ricordi, passione e speranze per la squadra granata.

Gli intervistati

Mario o'barbier, come viene chiamato abitualmente, per oltre 10 anni, ha tagliato i capelli ai giocatori della Salernitana, anche durante la cavalcata trionfale in Serie A: lui, infatti, realizzò la A dietro la testa di Marco Di Vaio. A cavallo tra gli anni '90 ed inizio 2000, Peppe Rosolia, nel suo ristorante, ha avuto il piacere di ospitare ogni due settimane l'intera squadra e lo staff tecnico granata ed in occasione della promozione in A, la figlia Elena, appena sedicenne, realizzò uno splendido striscione tirato nuovamente fuori da Peppe in occasione del centenario granata. Francesco Caterina, invece, tramite la Salernitana è riuscito ad incontrare Papa Giovanni Paolo II, anche se in maniera non del tutto convenzionale. Roberto Cocozza, infine, ricorda ancora di quando il padre, lavorando per la SIAE, dava l'OK all'arbitro per iniziare la partita solo dopo aver conteggiato accuratamente l'incasso. Quattro vite e quattro storie legate dalla passione granata.

Potrebbe Interessarti

  • Traffico di droga clan De Feo-Pecoraro Renna: il blitz a Battipaglia, il video

  • Scarichi in mare a Salerno: il video di denuncia diventa virale

  • Incendio di ecoballe a Battipaglia: il video

  • L'allenamento di Superman sulla spiaggia cilentana: Henry Cavill ad Acciaroli

Torna su
SalernoToday è in caricamento