Assenteismo al "Ruggi" di Salerno: licenziamento confermato per la caposala

Ad emettere il provvedimento disciplinare, nel 2016, fu l’ex direttore generale Nicola Cantore che decise di intervenire senza aspettare i tempi della giustizia penale

La Corte di Cassazione ha condiviso la tesi dei giudici della Corte d’Appello di Salerno confermando il licenziamento per una caposala dell’azienda ospedaliera “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” finita nell’inchiesta sull’assenteismo.

Il caso

Ad emettere il provvedimento disciplinare, nel 2016,  fu l’ex direttore generale Nicola Cantone che decise di intervenire senza aspettare i tempi della giustizia penale. Nel mirino finirono non solo la caposala ma anche altri dipendenti che sono tuttora sotto processo. Lei ha sempre continuato a difendersi, sia nel processo penale che sotto il profilo amministrativa, ma secondo i giudici della Suprema Corte il ricorso doveva essere presentato entro 30 giorni dalla pronuncia, mentre fu depositato sei mesi dopo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento