domenica, 31 agosto 21℃

Operazione Octopus, il bilancio dicembre 2011 guardia costiera

Tre gli episodi in cui la guardia costiera, nel corso dei controlli dal 5 al 21 dicembre, ha rilevato irregolarità nella etichettatura dei prodotti

Redazione 30 dicembre 2011

Sono tre le violazioni, delle quali due riguardanti la mancata etichettatura dei prodotti ittici in vendita in alcuni esercizi salernitani e una per pesca illegale in zona vietata, accertate dagli uomini della guardia costiera - capitaneria di porto di Salerno nel corso dei controlli effettuati nell'operazione Octopus dal 5 al 21 dicembre 2011. Numerose le sanzioni elevate.

Tra gli episodi ricordati a mezzo nota stampa dalla capitaneria di porto di Salerno c'è quello dell'aggressione, da parte di un esercente, nei confronti di militari della guardia costiera durante un controllo: l'uomo era stato denunciato per oltraggio, resistenza e minaccia a mano armata nei confronti dei militari operanti.

Annuncio promozionale

“Questo genere di operazioni - commenta il capitano di vascello Andrea Agostinelli, comandante della capitaneria di porto di Salerno – fa emergere una sostanziale positiva attenzione, da parte degli attori della filiera della pesca e in particolare di quelli operanti all’interno del mercato ittico di Salerno. Questo è frutto anche della continua ed efficace opera di vigilanza e controllo operata dalla guardia costiera di Salerno coadiuvata, per gli aspetti igienico-sanitari, dal personale del servizio veterinario della locale Asl”.

Andrea Agostinelli
forze armate
sequestri
settore alimentare

Commenti