Cava, attentato al bar con bomba carta: in silenzio il colpevole

Va agli arresti domiciliari G.A. , l'uomo arrestato dai carabinieri di Cava e Nocera Inferiore, per aver piazzato un ordigno esplosivo all'esterno di un bar a Cava de' Tirreni, cinque giorni fa. Questa mattina è stato interrogato dal gip

Va agli arresti domiciliari G.A. , l'uomo arrestato dai carabinieri di Cava e Nocera Inferiore, per aver piazzato un ordigno esplosivo all'esterno di un bar a Cava de' Tirreni, cinque giorni fa. Questa mattina, su di un letto d'ospedale dell'Umberto I, si è avvalso della facoltà di non rispondere dinanzi al gip Carla Di Filippo, del tribunale di Nocera Inferiore. Assistito dall'avvocato Bonaventura Carrara, l'uomo è ricoverato per una frattura multipla rimediata a seguito di un incidente di cui è rimasto vittima. E' attualmente accusato di danneggiamento e detenzione di ordigno esplosivo. Cinque giorni fa, intorno alle 4 e 30 in via Mandoli, l'uomo aveva piazzato una bomba carta davanti al bar Insomnia Caffè, di proprietà di Terenzio Giordano. L'uomo era già stato vittima lo scorso anno di un episodio analogo. G.A. si era allontanato dal luogo dopo aver posato l'ordigno, ma durante la corsa era stato investito da un furgone bianco. Le indagini congiunte dei carabinieri di Cava e del Nucleo operativo di Nocera Inferiore avevano poi condotto al suo arresto. La Procura intanto, nella figura del sostituto procuratore Roberto Lenza, continua le indagini per risalire al movente del gesto. Non è escluso un tentativo di estorsione, ma neanche qualcosa che abbia a che fare con il tifo, essendo il titolare del bar un noto esponente della tifoseria metelliana

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Non risponde ai vicini: vigili del fuoco e carabinieri in via Dei Principati

  • Coronavirus: contagiato anche un imprenditore a San Severino, parla il sindaco

Torna su
SalernoToday è in caricamento