Sfilata dei Bersaglieri: 80mila presenze al gran finale del 61° Raduno

Durante la manifestazione, sono stati ricordati i marò italiani bloccati in India: "A casa i nostri marò", "Marò vi siamo vicini" e "Marò tornate", alcune delle scritte sugli striscioni

Un momento della sfilata

Grande partecipazione, oggi in città, per la sfilata che conclude il 61° Raduno dei Bersaglieri. Tutti a piedi salernitani e curiosi, per via della chiusura delle strade al traffico cittadino, in occasione della parata dei fanti piumati: suggestive le fanfare che hanno entusiasmato il pubblico da piazza monsignor Grasso fino a piazza della Concordia. "Da Salerno, dalla Campania un grazie a tutto il corpo. Per la loro storia, per quello che fanno ogni giorno per il Paese": questo il messaggio del presidente della Regione, Stefano Caldoro, per i bersaglieri.

Proprio a Caldoro, come anche al sindaco e viceministro ai Trasporti, Vincenzo De Luca, il presidente dell'Associazione Nazionale Bersaglieri, Marcello Cataldi, ha donato il cappello piumato, simbolo del Corpo, insignendoli del titolo di bersagliere onorario. Migliaia le persone che hanno assitito alla sfilata che ha concluso la settimana di eventi. "Una giornata stupenda, una città in festa per un grande evento carico di valori di solidarietà, di patria, di unità nazionale - ha osservato Vincenzo De Luca - Rivolgo un sentito ringraziamento ai Bersaglieri, che con la loro presenza hanno onorato la città, e alle decine di migliaia di salernitani e turisti che li hanno accolti con il loro straordinario calore ed entusiasmo. Viva i Bersaglieri, viva Salerno, viva l'Italia".

"In un periodo di complesse trasformazioni come quello della società italiana vive attualmente, il raduno offre ai tanti convenuti, Bersaglieri di ogni età e grado in servizio e in congedo, l'opportunità di una riflessione sui profondi mutamenti intervenuti nello scenario internazionale e sul difficile processo di razionalizzazione e innovazione che lo strumento militare ha di recente intrapreso, anche a fronte delle sempre più limitate risorse finanziarie a disposizione", ha scritto il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

"Mutano gli scenari - incalza il ministro della Difesa, Mario Mauro - si succedono le generazioni, ma l'impegno rimane sempre lo stesso: al servizio del bene comune e del Paese". Durante la manifestazione, sono stati ricordati i marò italiani bloccati in India: "A casa i nostri marò", "Marò vi siamo vicini" e "Marò tornate", alcune delle scritte sugli striscioni. Una manifestazione che ha visto la partecipazione di almeno 80mila persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento