Disservizi idrici a Fisciano, è guerra tra il Comune e la Gori: parla il sindaco

Il consigliere Gioia: "Proprio in questi giorni si stanno verificando dei problemi sul nostro territorio a causa di mancanza di pressione ed in estate i disagi sono amplificati"

Va avanti ormai da anni, la battaglia che vede protagonisti i cittadini di Fisciano e la società Gori, gestore dei servizi idrici sul territorio. I disagi nascono da numerosi disservizi "provocati da quest'ultima a danno dei fruitori fiscianesi, nonché da importanti aumenti tariffari", come si legge su una nota del Comune di Fisciano.

L'incontro

Durante una conferenza stampa, a Palazzo di Città, l'Amministrazione Comunale ha puntato i riflettori su tale problematica. "Stiamo cercando di portare avanti una battaglia di civiltà per far sì che l'acqua ritorni pubblica: questa battaglia, però, va fatta insieme, al di là dei colori politici - ha detto il Primo Cittadino, Vincenzo Sessa -. Proprio stamattina si è registrato l'ultimo disservizio con abbassamenti di pressione notevoli soprattutto nelle frazioni alte. Per cercare di trovare una soluzione abbiamo anche ceduto un nostro pozzo alla Gori, ma nulla è cambiato."

Parla il consigliere di maggioranza, Franco Gioia

"Proprio in questi giorni si stanno verificando dei problemi sul nostro territorio a causa di mancanza di pressione ed in estate i disagi sono amplificati. In più ci sono aumenti tariffari che ci portano a pagare l'acqua il doppio di quanto si paga in una città come Milano ed il triplo rispetto ai Comuni limitrofi. Non è più pensabile andare avanti così, per questo metteremo in campo delle soluzioni più drastiche per risolvere il problema. Stiamo anche vagliando l'ipotesi di interrompere il servizio.  Come Comune stiamo cercando di fare il massimo, attraverso ricorsi al Tar, al Consiglio di Stato e al Giudice di Pace".


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Tentato furto da "Siniscalchi" a Salerno: banditi costretti alla fuga

Torna su
SalernoToday è in caricamento