mercoledì, 01 ottobre 16℃

Scoperta una "centrale di cocaina": arrestati due giovani di Bellizzi

I carabinieri di Bellizzi: "Una vera e propria centrale destinata al confezionamento delle dosi di cocaina da immettere sicuramente nel mercato dello sballo del sabato sera, è stata scoperta e smantellata"

Marilia Parente 21 luglio 2012

Avevano messo in piedi una vera e propria centrale di confezionamento della cocaina, due giovani di Bellizzi, M.D. e B.P., rispettivamente di 24 e 31 anni. Le dosi delle sostanze stupefacenti preparate dai malviventi, dunque, confluivano nel "mercato dello sballo" del sabato sera. A smantellare "la fabbrica", i carabinieri di Bellizzi, sotto la guida del maresciallo Giuseppe Macrì.

"Questa mattina i militari dell’Arma, al termine di un prolungato ed articolato servizio di osservazione e pedinamento, hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione, situata in una via del centro di Bellizzi, di un noto pregiudicato, il quale è stato sorpreso, insieme ad un’altra vecchia conoscenza dei Carabinieri, mentre seduti ad un tavolo, con tanto di bilancini di precisione e sostanza da taglio, confezionavano  in singole dosi trenta grammi di cocaina purissima", hanno riferito i militari. Le circa 100 dosi confezionate sarebbero state poi vendute al prezzo di 100 euro l'una. I carabinieri, dunque, hanno messo in manette i due giovani.

Annuncio promozionale



 
 

Giuseppe Macrì
Bellizzi
arresti
droga
giovani

Commenti