Rubò oltre 20mila euro dalla mensa universitaria, a processo ex dipendente

Furono i carabinieri di Mercato San Severino ad indagare, con il dipendente sospeso e incastrato da telecamere nascoste

Finisce a processo, con citazione diretta a giudizio, l'ex dipendente dell'Adisurc, l'Azienda per il diritto allo studio universitario della Regione Campania, sorpreso a rubare i soldi dalle casse della mensa del campus di Fisciano. 

L'indagine

Furono i carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino ad indagare, notificando poi un’ordinanza di applicazione della misura cautelare interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico servizio per un anno su richiesta della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Le indagini fecero emergere, attraverso telecamere nascoste, che l’imputato asportava sistematicamente denaro contante. Di mattina, dopo aver aperto le monetiche utilizzando le chiavi custodite negli uffici aziendali, il dipendente digitava il codice per resettare il sistema informatico della contabilizzazione ed emetteva una ricevuta occultandola. Dall'inizio del 2018, risultarono 22mila euro in meno all'interno delle casse alle quali gli studenti universitari accedono con un badge.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento