Festa a Giovi, De Luca e Napoli inaugurano il nuovo oratorio

Il governatore promette ai residenti di realizzare un campeggio giochi e un parco: “La Regione farà un altro bando per gli oratori e quindi vedremo di finanziare anche questi altri interventi”

Un momento dell'inaugurazione (Foto Massimo Pica)

E’ stata inaugurata la nuova sede dell'Oratorio San Gabriele e Santa Chiara, presso la Chiesa di Santa Croce in Giovi. L'impegno del Comune di Salerno, d'intesa con i cittadini e la parrocchia, ha permesso di dotare il rione di un importante centro di aggregazione ludica, sociale, artistica.

Il taglio del nastro

Tra i presenti all’inaugurazione il sindaco Enzo Napoli: “Ringrazio la comunità di Giovi che ci ha dato la possibilità di rinsaldare un vecchio patto di amicizia, nel solco di un'opera che Vincenzo De Luca ha portato avanti negli anni con la riqualificazione dei sagrati di chiese in tutti i quartieri cittadini. Le parrocchie sono presidi di democrazia e di legalità dislocati sul territorio. La collaborazione virtuosa tra istituzioni è decisiva affinché si creino buoni cittadini rispettosi delle regole del vivere civile. Siamo riusciti a portare a casa il finanziamento di 18 milioni stanziato dal precedente governo per il piano delle periferie. Questo – ha concluso il primo cittadino - ci aiuterà a portare avanti tanti altri progetti per lo sviluppo dei nostri splendidi rioni collinari”.

L’annuncio

Con il sindaco era presente anche il governatore Enzo De Luca che ha promesso ai residenti di realizzare un campetto giochi e un parco: “La Regione farà un altro bando per gli oratori e quindi vedremo di finanziare anche questi altri interventi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella movida, dolore e commozione per i funerali di Enzo

  • Choc a Santa Maria di Castellabate: trovato un cadavere in spiaggia

  • Salerno, alunni vessati in classe: docente allontanata dalla scuola

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Morto in spiaggia: due comunità piangono Domenico Di Sessa

  • A2 chiusa per la bomba, l'odissea di una famiglia: "Bimbi in lacrime, nessuna assistenza"

Torna su
SalernoToday è in caricamento