Furto in un'abitazione a Giungano: ladro incastrato dalle impronte digitali

Dietro le sbarre, su disposizione della Procura di Salerno, è finito un marocchino accusato di furto aggravato in abitazione, detenzione e porto abusivo di armi

Un cittadino di nazionalità marocchina è stato arrestato dai carabinieri di Agropoli, su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno, a seguito di un’ordinanza di misura cautelare personale della custodia cautelare in carcere emessa dal Gip. L’uomo è accusato di furto aggravato in abitazione, detenzione e porto abusivo di armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il marocchino, dopo essersi introdotto all’interno di una casa situata nel comune di Giungano, ha rubato elettrodomestici, attrezzature da lavoro e 9 armi tra fucili e pistole, che il proprietario teneva nascoste dentro ad una cassaforte. Ad incastrarlo sono state le impronte palmari lasciate sulla finestra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • "Non mi dai da bere? Ti accoltello": un arresto a Torrione, beccato anche uno spacciatore

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento