Grande Guerra, il ricordo di Forza Nuova: "Non passa lo straniero, basta immigrazione"

Stanotte i militanti dell'estrema hanno affisso uno striscione a Salerno, come in altre città d'Italia, per ricordare "l'opera e il sacrificio dei nostri padri"

Lo striscione

Stanotte i militanti di Forza Nuova hanno affisso uno striscione a Salerno (come in altre città d’Italia) per ricordare "l’opera e il sacrificio dei nostri padri in occasione del centenario della Grande Guerra. Dalle trincee si levava il grido Non passa lo straniero. Uno spirito di coesione patriottica - spiegano i forzanovisti - che avvolse tanti giovani e che fece da germoglio ad una Vittoria da tradursi come definitivo tassello nella travagliata unificazione politica e morale della Nazione. Ebbene, dopo un secolo, quel grido diventa più attuale che mai. L’immigrazione avanza imperante dietro lo spettro di una nuova occupazione: l’Islam guerriero".

Per gli esponenti salernitani dell'estrema destra "le minacce dell’Isis e le infiltrazioni jihadiste nei barconi si affermano come avvisaglie di possibili conflitti, che potrebbero catapultare  gli Italiani di fronte a una nuova sfida storica. Ragion per la quale Forza Nuova rievoca la lotta patriottica dei nostri avi contro la tirannide asburgica, per riproporre , specialmente tra i giovani, lo stesso spirito di appartenenza ormai oggi sempre più snervato dal dilagare del materialismo e del consumismo. A distanza di 100 anni - concludono - il Piave mormora ancora".

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

  • Allaccio abusivo alla rete Enel: arrestato il titolare de "Il Giardino degli Dei H24"

Torna su
SalernoToday è in caricamento