Liceo Tasso, studenti falsificano le firme dei genitori per evitare le interrogazioni

A scoprire le ripetute anomalie è stata la dirigente scolastica Carmela Sant'Arcangelo che, adesso, ha deciso di usare la linea dura imponendo la presenza sul posto dei genitori per ogni richiesta di uscita

Falsificavano le firme dei genitori per uscire prima da scuola ed evitare le interrogazioni. È quanto scoperto dalla dirigente scolastica del liceo classico Tasso, dove – riporta Il Mattino - da un po’ di tempo le interruzioni della normale giornata di lezione in classe sembrano essere diventate una consuetudine per una parte di studenti. Tante, troppe, le richiede di uscite in anticipo, i permessi speciali con le più disparate motivazioni, corredate da firma o comunicazione scritta, a insaputa del genitore. 

Una situazione che ha spinto la presidente Carmela Sant’Arcangelo ad utilizzare la linea dura imponendo la presenza sul posto dei genitori degli alunni, per ogni richiesta di uscita in anticipo durante il normale orario scolastico. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bimbo incendia il divano di casa: il padre si ustiona per salvarlo

    • Cronaca

      Choc a Salerno, uomo si abbassa i pantaloni davanti ad una ragazza sulla spiaggia

    • Politica

      Esclusiva/Intervista a Carmine Romaniello: "Ecco cosa faranno i socialisti per Salerno"

    • Cronaca

      Vietri sul Mare, scomparso nel nulla il violinista Mimmo Giordano

    I più letti della settimana

    • "The Times”: l'Unisa è il 1° Ateneo del Sud e 3° università più influente nella ricerca

    • Amanti sorpresi dai coniugi in un bar: scoppia la rissa

    • Al via la selezione di 100 profili per la grande distribuzione a Salerno

    • Tragedia a San Gregorio Magno: tenta di accendere una sigaretta e muore ustionato

    • L'università di Salerno nella classifica internazionale degli atenei

    • Torna a casa dal carcere: applausi e ovazioni al piccolo "boss" di Eboli

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento