Liceo Tasso, studenti falsificano le firme dei genitori per evitare le interrogazioni

A scoprire le ripetute anomalie è stata la dirigente scolastica Carmela Sant'Arcangelo che, adesso, ha deciso di usare la linea dura imponendo la presenza sul posto dei genitori per ogni richiesta di uscita

Falsificavano le firme dei genitori per uscire prima da scuola ed evitare le interrogazioni. È quanto scoperto dalla dirigente scolastica del liceo classico Tasso, dove – riporta Il Mattino - da un po’ di tempo le interruzioni della normale giornata di lezione in classe sembrano essere diventate una consuetudine per una parte di studenti. Tante, troppe, le richiede di uscite in anticipo, i permessi speciali con le più disparate motivazioni, corredate da firma o comunicazione scritta, a insaputa del genitore. 

Una situazione che ha spinto la presidente Carmela Sant’Arcangelo ad utilizzare la linea dura imponendo la presenza sul posto dei genitori degli alunni, per ogni richiesta di uscita in anticipo durante il normale orario scolastico. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Pagani, si accascia e muore: indagini sulla morte della 37enne

    • Cronaca

      Lungomare e viabilità: ecco le decisioni del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza

    • Cronaca

      Matierno, nuova sparatoria vicino casa del 36enne gambizzato in strada

    • Cronaca

      San Mango Piemonte, donna precipita dal balcone: è grave

    I più letti della settimana

    • La Valle dell'Irno piange il giovane Rosario, ucciso da un brutto male

    • Dramma ad Angri, uomo si toglie la vita nel cimitero: sotto choc familiari e amici

    • Ruggi, donna muore per un'emorragia cerebrale: donati gli organi

    • Gioca 5 euro e ne vince 500 mila: la dea bendata bacia un operaio di Pagani

    • Pagani ai piedi della Madonna delle Galline: ecco le immagini della festa

    • Ravello, sequestrata la sala ristorante con vista mare di un albergo

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento