Focus lavoro: partono i corsi per diventare meccatronico

Un artigiano in grado di far interagire tre sottodiscipline: la meccanica, l'elettronica e l'informatica. L'obiettivo è automatizzare i sistemi di produzione per semplificare il lavoro umano

corsi di meccatronica

Non più meccanico, non più elettrotecnico ma meccatronico. L'automatizzazione dei sistemi di produzione richiede l'impiego di nuove figure professionali altamente specializzate, artigiani in grado di far interagire meccanica, elettronica e informatica. Per adeguarsi alle nuove richieste, è stato organizzato un corso di formazione dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa Associazione Provinciale di Salerno.

Lo scenario

Entro il 5 gennaio 2018, le professioni di meccanico ed elettrauto dovranno convergere in un'unica figura del settore, quella appunto del meccatronico. L'obiettivo è automatizzare i sistemi di produzione per semplificare il lavoro umano. Non è un percorso volontario, che può essere scelto per aggiornarsi e aprirsi a nuove opportunità di business. Si tratta, invece, di un passaggio obbligatorio per la categoria, come sancito per legge entro il 5 gennaio 2018, pena la chiusura dell'attività. Sarà necessario acquisire i previsti requisiti tecnico-professionali e ottenere la qualifica di meccatronico, frequentando un specifico percorso di formazione. In provincia di Salerno, la CNA, che rappresenta anche gli artigiani del settore meccanico, ha fortemente voluto che ci fosse la possibilità per elettrauti e meccanici di poter seguire il percorso abilitativo sul proprio territorio, senza dover incorrere in disagi logistici.

I corsi

"Per questo motivo abbiamo sottoscritto una convenzione con il primo ente accreditato per questi corsi in provincia di Salerno, la SGE Form Srl con sede a Capaccio - ha dichiarato Giuseppe Bacco, neo presidente dell’Unione Servizi alla Comunità della Cna di Salerno - il percorso di formazione sarà erogato ad un prezzo ridotto per i nostri associati”. L’associazione degli artigiani e delle piccole e medie imprese ha anche aperto, già dallo scorso maggio, uno Sportello Informativo presso la sede di Salerno di Corso Vittorio Emanuele 75.   "Già dalla primavera scorsa ci siamo attivati organizzando una tavola rotonda che ha visto come ospiti, tra gli altri, la Camera di Commercio di Salerno e la Regione, rappresentata dall’Assessore alla Formazione, Chiara Marciani - ha ricordato Paolo Quaranta, segretario territoriale della Cna Salerno - c'era anche il nostro Segretario Nazionale della categoria, Antonella Grasso, alla quale stiamo chiedendo di lavorare sulla proroga".

Il cronoprogramma

Spaventa la scadenza per lo svolgimento di questi corsi fissata per il prossimo 5 gennaio, un arco temporale ristretto per l’erogazione dei corsi e l’ottenimento delle abilitazioni. La Cna ha dialogato con l'assessorato regionale alla Formazione e sta cercando di ottenere una proroga, insieme alle altre regioni del Sud Italia. Ogni martedì e giovedì pomeriggio, nel frattempo, un esperto verifica se ci sono i requisiti per poter richiedere un’istanza di variazione di impresa alla Camera di Commercio oppure è necessario fare il corso di formazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Ex coppia di Pontecagnano a "C'è Posta per te": Federica dice no a Salvatore

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento