Mercatini di Natale, il Comune ha pubblicato il bando: tutte le info

Per incentivare l'occupazione degli stand nella zona orientale di Salerno, il Comune ha disposto l'esenzione totale della Tosap per le aree da piazza Caduti di Brescia a piazzetta Ricciardi

foto archivio

Il Comune di Salerno ha pubblicato il bando destinato alle imprese e agli hobbisti (10 per cento) che vorranno partecipare a "Mercatini di Natale 2017", la manifestazione in programma in città dall'8 dicembre all'8 gennaio, con cadenza quotidiana e chiusura non oltre le ore 23.30. Sono state individuate 8 aree. Questa l'ubicazione: 52 casette nella corsia fronte strada del tratto di Lungomare Trieste da piazza Cavour alla traversa di via Velia; 20 casette in piazza Sant'Agostino, 8 nell'area del tempio di Pomona, 10 in vicolo San Petrillo (Largo San Giovanniello), 4 in Piazza Caduti di Brescia (Largo Prato); 8 posizionate sul Lungomare Marconi e altre 12 (sei a testa) nelle aree del Parco del Mercatello e di piazzetta Ricciardi. 

Cosa si acquista

Le categorie merceologiche ammesse dovranno essere strettamente rapportate al tema natalizio: addobbi per presepi e alberi di Natale, prodotti in ferro battuto, rame e ottone, giocattoli natalizi, rigatteri-antiquariato, libri e stampe, articoli da regalo natalizi, dolciumi e prodotti tipici, cioccolato, castagne, artigiani del legno.

Chi partecipa

Sono ammessi a partecipare alla manifestazione le imprese individuali e le società iscritte alla Camera di Commercio. Agli hobbisti è riservato il 10% degli spazi. La percentuale può aumentare solo se ci saranno posti scoperti. Ogni partecipare potrà presentare domanda esprimendo preferenza per l'area alla quale è interessato. Può essere indicata una sola area. In caso di più domande da parte dello stesso operatore, sarà accolta la domanda con numero di protocollo inferiore. Se le istanze risultassero superiori agli spazi, nella categoria hobbisti saranno preferite le domande presentate prima delle altre. Nella categoria venditori "professionali", invece, sarà data precedenza all'anzianità di esercizio dell'impresa, cioè all'azienda che espone da più tempo su area pubblica. L'ordine cronologico sarà valutato come secondo parametro.

Cauzione e incentivi

A garanzia degli impegni assunti, gli espositori dovranno versare una cauzione di 500 euro allegata alla domanda. Per incentivare l'occupazione degli stand nella zona orientale di Salerno, il Comune ha disposto l'esenzione totale della Tosap per le aree da piazza Caduti di Brescia a piazzetta Ricciardi. Per chi occupa invece le aree 1,2, 3 e 4, la TOSAP è di 0,42 euro al giorno per mq e la Tari di 0,0304 al giorno per mq. Gli espositori che occupano gli stand posizionati in piazza Cavour, area demaniale marittima, non pagano la TOSAP ma il canone demaniale marittimo di 436,62 euro. Poi c'è il contributo spese per l'allestimento degli stand (noleggio, trasporto, montaggio, smontaggio, allacci), pulizia dell'area, servizio di vigilanza notturna e installazione dei wc chimici. Il contributo cambia in base alle dimensioni degli stand e varia da 1440 euro a 1080 euro (centro cittadino), da 621 a 414 euro (zona orientale). 

Info utili

La domanda in bollo da 16 euro con relativa documentazione pubblicata sul sito ufficiale del Comune di Salerno va presentata entro le ore 12 del 15 novembre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento