Sindaci dell'Agro in Procura per il pericolo inquinamento del fiume Sarno

Questo, alla base di un incontro tenuto ieri mattina, in procura, da alcuni sindaci dell'Agro nocerino. Il procuratore Antonio Centore ha avuto ieri un colloquio con i primi cittadini di Scafati, San Marzano sul Sarno e Nocera Inferiore

Tavolo tecnico per contrastare il pericolo dell'inquinamento del fiume Sarno, con la collaborazione della procura di Nocera Inferiore. Questo, alla base di un incontro tenuto ieri mattina, in procura, da alcuni sindaci dell'Agro nocerino. Il procuratore Antonio Centore ha avuto ieri un colloquio con i sindaci Cristoforo Salvati di Scafati, Cosimo Annunziata di San Marzano sul Sarno e Manlio Torquato di Nocera Inferiore. Sono due i sostituti  procuratori - ha riferito Centore - che hanno la delega in materia di reati ambientali, con il lavoro sul campo dei carabinieri del Noe. Il lavoro investigativo, che da anni procede lungo tutto il comprensorio, si svilupperà solo da segnalazioni e denunce precise su dove intervenire. Il 24 intanto, a Scafati, si terrà un tavolo programmatico dei sindaci dell’Agro in materia di inquinamento e rischio idraulico del Sarno, un tavolo tecnico-politico che coinvolga anche interlocutori come Consorzio di Bonifica e Gori per arrivare alle prime soluzioni. Ogni sindaco ha elencato i problemi e gli aspetti di una situazione diventata oramai insostenibile: dagli sversamenti abusivi all'occlusione che detriti e rifiuti rappresentano per l'acqua dell'Alveo Comune Nocerino, oltre agli allagamenti e ad una maggiore sinergia tra tutti gli organi competenti in materia. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella movida, dolore e commozione per i funerali di Enzo

  • Choc a Santa Maria di Castellabate: trovato un cadavere in spiaggia

  • Salerno, alunni vessati in classe: docente allontanata dalla scuola

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Morto in spiaggia: due comunità piangono Domenico Di Sessa

  • A2 chiusa per la bomba, l'odissea di una famiglia: "Bimbi in lacrime, nessuna assistenza"

Torna su
SalernoToday è in caricamento