menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Movida violenta, in manette gli aggressori della notte di Halloween

Sono stati individuati e arrestati i due salernitani che, nella notte del 31 ottobre, a seguito di un tamponamento, aggredirono con violenza dei coetanei, fratturando la mandibola e procurando contusioni a uno dei malcapitati

Polizia in azione

Sono stati finalmente individuati dalla questura di Salerno, i due giovani che si resero protagonisti, ad Halloween, dell'ennesimo episodio di movida violenta. I ragazzi salernitani, con precedenti, nella notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre, dopo aver tamponato con la propria vettura un'altra auto, aggredirono i due conducenti  di circa 20 anni, intimando loro di assumersi ingiustamente la responsabilità dell'incidente e pretendendo, per giunta, i danni.

Uno dei due malcapitati, per le forti percosse, subì la frattura della mandibola, la distorsione cervicale, e anche contusioni multiple, tanto da essere ricoverato d’urgenza all’ospedale di Salerno. Dopo le maniere forti, inoltre, i due malviventi fuggirono, facendo perdere le loro tracce alla Polizia che, giunta sul posto, soccorse le vittime. Grazie alle indagini degli agenti, tuttavia, la storia si è conclusa con un lieto fine. I. D. G. e M. F., tutti e due salernitani, sono stati infatti individuati: per loro il Gip presso il Tribunale di Salerno ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, su richiesta della Procura della Repubblica, per tentata estorsione, lesioni personali e violenza privata. I. D. G., inoltre, risulterebbe coinvolto, insieme ad altri due complici, nell’omicidio di Raffaele Cesarano, accoltellato dinanzi ad una discoteca vietrese nel 2007.


 

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Vip in Costiera, Moggi e Fico "paparazzati" a largo di Cetara

    • Cronaca

      Donna muore durante un matrimonio: sospesa la campagna elettorale

    • Sport

      24-05-1999: il giorno del dolore che Salerno non dimenticherà mai

    • Cronaca

      Salerno: per Virgilio il nostro lungomare è tra i più belli d'Italia

    Torna su