giovedì, 30 ottobre 13℃

Movida violenta, in manette gli aggressori della notte di Halloween

Sono stati individuati e arrestati i due salernitani che, nella notte del 31 ottobre, a seguito di un tamponamento, aggredirono con violenza dei coetanei, fratturando la mandibola e procurando contusioni a uno dei malcapitati

Marilia Parente 28 dicembre 2011

Sono stati finalmente individuati dalla questura di Salerno, i due giovani che si resero protagonisti, ad Halloween, dell'ennesimo episodio di movida violenta. I ragazzi salernitani, con precedenti, nella notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre, dopo aver tamponato con la propria vettura un'altra auto, aggredirono i due conducenti  di circa 20 anni, intimando loro di assumersi ingiustamente la responsabilità dell'incidente e pretendendo, per giunta, i danni.

Annuncio promozionale

Uno dei due malcapitati, per le forti percosse, subì la frattura della mandibola, la distorsione cervicale, e anche contusioni multiple, tanto da essere ricoverato d’urgenza all’ospedale di Salerno. Dopo le maniere forti, inoltre, i due malviventi fuggirono, facendo perdere le loro tracce alla Polizia che, giunta sul posto, soccorse le vittime. Grazie alle indagini degli agenti, tuttavia, la storia si è conclusa con un lieto fine. I. D. G. e M. F., tutti e due salernitani, sono stati infatti individuati: per loro il Gip presso il Tribunale di Salerno ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, su richiesta della Procura della Repubblica, per tentata estorsione, lesioni personali e violenza privata. I. D. G., inoltre, risulterebbe coinvolto, insieme ad altri due complici, nell’omicidio di Raffaele Cesarano, accoltellato dinanzi ad una discoteca vietrese nel 2007.


 

arresti
operazioni
polizia

Commenti