Castel San Lorenzo, il sindaco Capo rinuncia al suo stipendio per i bambini

Ha rinunciato allo stipendio di primo cittadino che comprende l'indennità di ruolo, il rimborso spese generico e il costo del cellulare, per consentire ai bambini di servirsi gratuitamente del servizio bus che li conduce in piscina

Ha rinunciato allo stipendio di primo cittadino che comprende l’indennità di ruolo, il rimborso spese generico e il costo del cellulare, per consentire ai bambini di servirsi gratuitamente del servizio bus che li conduce in piscina. Autore del nobile gesto, Gennaro Capo, sindaco di Castel San Lorenzo, cittadina sita nel cuore del Parco del Cilento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poichè le casse comunali non consentivano di mantenere l'iniziativa promossa dal Primo Cittadino, Capo, pur di continuare a consentire ai piccoli di frequentare la piscina di Felitto, ma anche per destinare qualche euro per l'ordinaria manutenzione del Comune, ha rinunciato al suo stipendio. Un plauso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • "Non mi dai da bere? Ti accoltello": un arresto a Torrione, beccato anche uno spacciatore

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

Torna su
SalernoToday è in caricamento