Sanità e politiche sociali, Stefano Caldoro invita De Luca a Napoli

Non si terrà il dibattito pubblico promosso dal sindaco De Luca con location il centro sociale di via Cantarella: il governatore regionale ha dichiarato di attendere il sindaco a Napoli

Caldoro/De Luca

L'incontro pubblico, il dibattito pubblico sulla sanità e le politiche sociali non si terrà, almeno non il 22 febbraio presso il centro sociale di via Cantarella a Pastena. L'iniziativa, sollecitata dal sindaco di Salerno Vincenzo De Luca che aveva rivolto un invito al presidente della regione Campania Stefano Caldoro, si sarebbe svolta nell'ambito della manifestazione organizzata da associazioni del settore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il governatore regionale ha invitato il sindaco di Salerno ad un confronto a palazzo Santa Lucia a Napoli, ribadendo che le politiche sociali sono competenza dei comuni. Il primo cittadino di Salerno aveva infatti detto, nei giorni scorsi, di voler dimostrare, nel corso dell'incontro da lui sollecitato, che la regione non starebbe dando la giusta attenzione al settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

Torna su
SalernoToday è in caricamento