menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

"Gettata" in un sacchetto della spazzatura, Odette cerca casa

E' stata "cestinata" come un rifiuto di cui sbarazzarsi, la tenera Odette, cucciolotta di pochi mesi, ritrovata nell'immondizia insieme al fratellino e salvata da un veterinario

Odette

Ha solo due mesi, la piccola Odette, cucciola bianca che, poco dopo essere venuta alla luce, ha già conosciuto la crudeltà dell'uomo. Insieme al suo fratellino, infatti, la cagnetta, di taglia media, è stata rinchiusa in un sacchetto per la raccolta dei rifiuti dai suoi ex-proprietari che, trattando i due cuccioli come del "materiale" di cui sbarazzarsi, li hanno vilmente abbandonati nella spazzatura.

A trarli in salvo per miracolo, un veterinario che, udendo i guaiti dei due fratellini di coda, ha aperto i sacchetti in cui erano stati rinchiusi i cuccioli, trovati affamati ed in preda al panico. Lo stesso veterinario ha provveduto a nutrire con il biberon i cucciolotti che avrebbero avuto ancora bisogno del latte materno.

Ora Odette ed il suo fratellino sono ritornati in forma e stanno pian piano mettendo una pietra sul trauma subito, ma, ad oggi, non c'è nessuno che possa prendersi cura di loro per la vita. Per risparmiar loro il canile, accogliendoli in famiglia, è possibile contattare Assunta Salvino, delegata Lega Nazionale per la Difesa del Cane - sezione Pellezzano, telefonando al numero 3392238705.



Commenti (2)

Più letti della settimana

Torna su