Post Covid/ Matrimoni e cerimonie civili "ristretti": 2 coppie salernitane convolano a nozze

Al di là delle mascherine obbligatorie per tutti e del distanziamento sociale da rispettare, dunque, per i matrimoni post Covid, come da norme anti-contagio, niente foto con parenti e amici, niente pranzi e niente cambio d’abito

Celebrati questa mattina, nella sala del Settore Servizi Demografici ed Elettorali di via Picarielli a Salerno, i primi matrimoni civili dopo l'interruzione dovuta dall'emergenza Covid-19, nel rispetto dei dettami previsti dalle normative nazionali e regionali. 

I matrimoni

A convolare a nozze, alle ore 11.30, Guido Ruglioni ed Enza Guadagnino. A seguire si sono sposati Ivano Ricci e Mariam Kvezereli.  Si tratta, rispettivamente, del 19esimo e 20esimo matrimonio celebrati nel 2020. Attimi di emozione.

Cosa cambia

Al di là delle mascherine obbligatorie per tutti e del distanziamento sociale da rispettare, dunque, per i matrimoni post Covid, come da norme anti-contagio, niente foto con parenti e amici, niente pranzi e niente cambio d’abito della sposa per le bomboniere. Eliminato anche il lancio del bouquet rivolto agli ospiti. Anche se in toni minori, ad ogni modo, come dimostrato dalle due coppie salernitane, convolare a nozze è possibile anche ai tempi Post Covid.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • San Pietro a Cetara: la festa del cuore e delle radici, senza musica e fuochi

  • Post Covid/La Madonna delle Grazie tra preghiere e invocazioni, il virus non ferma la fede

  • Post Covid-19/Salerno "si risveglia" in estate: teatro, cinema e arte animeranno i Barbuti, l'Arena del Mare e l'Augusteo

  • Post Covid/ Le sagre ed i protocolli: genuinità fa rima con sicurezza, tanti forfait

  • Post Covid/ Passeggiate in sicurezza: natura e relax, riparte il trekking

  • Post Covid/ Allo stadio con taccuini e microfoni: via libera a giornalisti e fotografi

Torna su
SalernoToday è in caricamento