Salernitana - Benevento: le probabili formazioni

Per il derby, Sannino rispolvera il 4-4-2, ovviando così all'improvvisa moria di centrali difensivi. Bernardini non è al top, scalpita Luiz Felipe. A centrocampo, Odjer è KO per l'influenza, Zito invece si rivede dal 1'. In attacco, Donnarumma sarà "sacrificato"

Alfredo Donnarumma (foto di G. Gambardella)

A poco più di 24 ore dall'atteso derby con gli stregoni sanniti, Beppe Sannino sembra aver definitivamente sciolto ogni dubbio di formazione. Dopo una lunga settimana caratterizzata dalla prima emergenza difensiva della stagione (triste costante di quella precedente), il trainer sembra aver individuato uomini e schemi da opporre all'arrembante formazione di mister Baroni, autentica sorpresa (insieme al Cittadella ovviamente) di questo primo scorcio di campionato. Sono diverse le novità che bollono in pentola, soprattutto su sponda granata. A seguito di attente riflessioni infatti, Sannino sembra aver rotto ogni indungio, decidendo di rispolverare il 4-4-2, in luogo del precedente canovaccio tattico (3-5-2). Una scelta, quella del trainer partenopeo, che risponde più ad impellenze del momento che ad una convinzione maturata: la concomitante assenza di Tuia (per infortunio) e Schiavi (per squalifica) e le non eccelse condizioni di Bernardini e Mantovani, hanno di fatti consigliato al tecnico la "restaurazione" del modulo a lui storicamente più caro, ma che per una serie di valutazioni tecniche non è stato fin qui proposto (eccezion fatta per la gara con il Vicenza).

L'unico ballottaggio ancora in piedi nell'undici base sembra essere quello tra l'acciaccato Bernardini e lo scalpitante Luiz Felipe: la sensazione però che possa essere comunque l'ex livornese alla fine a spuntarla nonostante le precarie condizioni fisiche, è più che fondata. Sciolto questo dubbio, la linea difensiva ha già i suoi protagonisti: davanti a Terracciano sui rispettivi out scenderanno in campo Perico (al rientro) e Vitale, mentre il secondo centrale non potrà che essere il superstite Mantovani. A centrocampo, Sannino rischia di perdere per via di un violento attacco influenzale anche il giovane ghanese Odjer (nella migliore delle ipotesi sarà in panchina), elemento imprescindibile nello scacchiere tattico del tecnico. Per ovviare a questa pesantissima defezione, Della Rocca sembra essere la soluzione più autorevole: in tal caso, nella zona nevralgica farà coppia comunque con il rientrante Busellato (a Ferrara lasciato precauzionalmente  in panchina perché diffidato e fisicamente non al top). Novità sono attese anche sugli esterni della linea mediana: a sinistra, dopo aver tirato il freno per settimane, è atteso il ritorno dal 1'di Antonio Zito, calciatore che in passato ha dimostrato di esaltarsi nelle partite di cartello; a destra invece il principale candidato ad una maglia da titolare è Improta, in luogo di un poco convincente Laverone. Anche in attacco ci saranno sorprese: onde evitare un assetto tatticco eccessivamente sbilanciato, Donnarumma potrebbe essere immolato sull'altare dell'equilibrio. Una rinuncia, questa, assai gravosa per Sannino, ma la ragion di Sato viene prima di tutto. Con ogni probabilità sarà a questo punto Rosina il partner di bomber Coda: a lui toccherà sostenere l'unica punta vera, della squadra, e coprire, ove fosse necessario, gli inserimenti dei centrocampisti. 
 

Le probabili formazioni:

Salernitana (4-4-2): Terracciano, Perico, Vitale, Mantovani, Bernardini (Luiz Felipe), Della Rocca, Busellato, Improta, Zito, Rosina, Coda.
Allenatore: Sannino

Benevento (4-2-3-1): Gori, Venuti, Padella, Lucioni, Lopez, Chisbah, Buzzegoli, Pajac (Jakimovski), Ciceretti, Melara, Ceravolo. 
Allenatore: Baroni

Arbitro: Sig. Manganiello della sez. di Pinerolo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento