Salernitana-Ischia: 2-1, Nalini-Calil. Per il primo posto può bastare

Batte tre colpi la truppa di casa. Ospiti al tappeto. Partita e risultato positivi

Foto di Massimo Pica

Vittoria e primato, almeno per ventiquattro ore. Gara a tratti bella, a tratti opaca tra le due squadre. I Granata prendono i tre punti senza strafare ma attraverso una prestazione discreta. Nalini e Calil mandano sul doppio vantaggio e Favasuli sciupa un calcio di rigore. L'Ischia ritorna, almeno teoricamente, in partita grazie alla trasformazione dal dischetto di Infantino. Tocca la lusinghiera quota 51 punti in classifica dopo ventiquattro gare la squadra di mister Menichini, una media di oltre due punti a partita. Conducono la gara con concentrazione i padroni di casa e sembrano sul punto di dilagare dopo il raddoppio. Pur tuttavia la vittoria è solo di misura. Poco conta, è un triplice balzo in avanti importante.

LA PARTITA. Match di fondamentale importanza nel pomeriggio dell'Arechi. Tre punti in palio per il morale di una Salernitana che viaggia in affanno al secondo posto in classifica. Una vittoria da conseguire per scavalcare il Benevento, di scena domani pomeriggio in casa contro la Lupa Roma. C'è bisogno di inebriarsi e allontanare le ombre di una luna storta che è sorta introno alla metà del mese di Dicembre e che ha reso la Salernitana imbolsita, abulica ed affannosa. Un colpo da tre punti, da raggiungere con applicazione, per tornare a splendere e per ricordare e ricordarsi che concretamente si ha pieno titolo per ambire alla vittoria del campionato. Una gara da affrontare contro un'Ischia incerottata e che venderà cara la pelle per strappare punti preziosi per la permanenza in terza serie. Il mai troppo amato trainer granata Menichini manda in panchina Mendicino e opta per un 4-3-3 con Gori tra i pali ed un quartetto difensivo da destra verso sinistra formato da Colombo, Trevisan, Lanzaro e Bocchetti, quest'ultimo preferito a Franco. Il trio di mediana è Moro-Favasuli-Pestrin ed ha in Bovo un'assenza importante nonchè in Tagliavacche, innesto del mercato di riparazione di Gennaio, unico ricambio in panchina. Il terzetto d'attacco è Nalini-Calil-Negro. L'Ischia del trainer Maurizi risponde con un analogo 4-3-3 in cui pesa l'assenza di Millesi.

Fa girare la palla la Salernitana, l'Ischia in fase passiva si difende a pieno organico e intasa la zona nevralgica del campo con cinque elementi. All'8' elegante recupero difensivo di Colombo che serve Pestrin il quale lancia per Negro, l'ex Nocerina perde l'attimo per la conclusione, ostruito da Bruno. Il capitano granata giostra bene in regia e lancia goniometricamente, qualche istante dopo, ancora Negro che in area non aggancia. Gli isolani ripartono in più di qualche circostanza, ma la difesa di casa non soffre. Al 17' Armeno caparbiamente va alal conclusione, dapprima è contrato da Colombo e poi spara fuori bersaglio. Due giri di lancette dopo Ioime smanaccia un traversone da calcio d'angolo; l'estremo difensore ospite, poco dopo, si ripete anticipando di testa Calil. La difesa dell'Ischia è ben piazzata, alla Salernitana manca l'efficace passaggio smarcante per liberare l'uomo al tiro da posizione propizia. Al 24' è vantaggio per la Salernitana: fallo di Sirigano su Calil, punizione dai venti metri di Nalini con Ioele che nulla può. Errore, nella circostanza della barriera dell'Ischia, che salta fuori tempo. Qualche minuto dopo dopo combinazione Nalini-Negro con la difesa Gialloblu che si salva con palpitazione in angolo. Acquista fiducia la Salernitana, che orchestra con lucidità sulla trequarti ed è insidiosa dalle parti di Ioime con continuità. L'estremo difensore ospite deve ricorrere nuovamente all'intervento ad anticipare Calil intorno alla mezz'ora. Al 43' Lanzaro si frappone alla conclusione di Chiavazzo dal limite dell'area. All'intervallo è 1-0 per la Salernitana, la rete su calcio piazzato ravviva questa prima frazione con i padroni di casa che in scioltezza detengono le redini della gara. L'Ischia, ordinato prima dello svantaggio, dopo la rete avversaria ha alcuni minuti di sbandamento per poi riprendersi ed opporsi come può al tendenziale predominio granata.

La ripresa si apre con una punizione di Alvino che termina ampiamente fuori dallo specchio della porta. I granata spingono molto sulla sinistra, grazie alla intensa prova di Bocchetti. Al 6' è raddoppio per la Salernitana, cross sul primo palo per Calil da parte di Favasuli, il puntero piazza la zampata che sorprende Ioime. Distratta la difesa ospite con Sirignano che si fa bruciare dal brasiliano che tocca, così, quota tredici reti siglate in questa stagione. Si squaglia l'Ischia al 10', Iannascoli atterra Favasuli: è calcio di rigore. Dal dischetto va lo stesso centrocampista di casa che si fa ipnotizzare da Ioime che ribatte il tentativo di realizzazione. Al 17' Gori si segnala per la prima volta alla cronaca in questo pomeriggio, tiro dalla distanza di Tomcic e respinta dell'estremo difensore granata. L'Ischia intesse un fumoso possesso palla, privo di affondo decisivo anche a causa della giornata in vena della retroguardia agli ordini di mister Menichini. Al 26' azione occasionata da Colombo, palla per Favasuli che va ancora al tiro, parata di Ioime. Al 28' Tomcic sguscia in area sulla sinistra e viene atterrato da Colombo, per l'arbitro è penalty. Infantino dagli undici metri batte Gori e rimette l'Ischia in carreggiata. Si accendono gli animi in campo poco dopo la mezz'ora, con capannelli di opposti schieramenti che hanno da ridirsi a muso duro. Al 32' Calil va in percussione, sballato il suo tiro. 2' dopo Nalini semina scompiglio in area avversaria, Bruno devìa verso la propria porta e per poco non sigla un beffardo autogol. Spinge la Salernitana nel tentativo di trovare il colpo del ko, Maurizi dalla panchina sprona i suoi a crederci. Sul finale un colpo di testa di Gabionetta viene disinnescato da Ioime. Uno striscione campeggia in Curva Sud-Siberiano: "Il nostro acquisto? La Serie B", al triplice fischio è meritata vittoria per 2-1 per i Granata che aggiornano a 51 lo score di punti in classifica e acciuffano la vetta solitaria della classifica in attesa di Benevento-Lupa Roma di domani pomeriggio.

Il tabellino della gara

SALERNITANA (4-3-3): Gori; Colombo, Trevisan, Lanzaro, Bocchetti; Moro (dal 40'st Perrulli), Pestrin, Favasuli; Nalini, Calil (dal 47'st Mendicino), Negro (dal 25'st Gabionetta). A disp.: Russo, Tuia, Franco, Tagliavacche, Mendicino. All.: Menichini

ISCHIA (4-3-3): Ioime, Bruno, Bassini, Iannascoli (dal 14'st Schetter), Sirignano, Caso, Alvino, Chiavazzo, Infantino, Massimo (dal 24'pt Gerevini), Armeno (dal 7'st Tomcic). A disp.: Mennella, Finizio, Formato, Fumana. All.: Maurizi.

Arbitro: Piscopo di Imperia (ass.: Gentilini - Tamburini)

Marcatori: 25'pt Nalini (S), 6'st Calil (S), 29'st Infantino (I) su rig.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: pomeriggio gradevole e manto di gioco in più che buone condizioni. Spettatori complessivi 6980 di cui una cinquantina ospite. Ammoniti: Sirignano (I), Calil (S), Bocchetti (S); Trevisan (S), Bassini (I), Iome (I), Pestrin (S), Infantino (I), Gerevini (I). Angoli: 8-2. Recuperi: 2'pt-5'st. Al 10'st Ioime (I) para un rigore a Favasuli (S).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Cava de' Tirreni, morto luogotenente dei carabinieri

  • Covid-19: situazione drammatica al Ruggi, anziana in gravissime condizioni

  • Coronavirus in Campania, i casi positivi salgono a 2231: i dati

  • Dramma a Calvanico: giovane trovato senza vita, si ipotizza il suicidio

  • Covid-19: altri 3 contagi a San Mango, nuovi casi a San Severino, Sarno, Vibonati e Nocera

  • Covid-19: in Campania 2.677 contagi, 8 nuovi positivi a Salerno città

Torna su
SalernoToday è in caricamento