Salernitana - Pisa: le probabili formazioni

Per il delicato match casalingo contro il Pisa dell'ex "Ringhio Gattuso", Sannino pensa al 4-4-2 e al ritorno in prima linea di Alfredo Donnarumma in coppia con Coda

Alfredo Donnarumma (Foto: G. Gambardella)

A meno di 24 ore dal match casalingo contro il Pisa allenato dall'ex "Ringhio Gattuso", mister Sannino sembra intezionato ad apportare alla formazione titolare due importanti novità: la prima è prettamente legata al modulo, la seconda invece riguarda il partner d'attacco di Massimo Coda.

Durante il lavoro settimanale sembra tornato d'attualità infatti il mai sopito desiderio del tecnico di riproporre il 4-4-2, un modulo che già nelle scorse settimane è cominciato a far capolino durante alcuni frangenti di gara (soprattutto in fase di proposizione di gioco), senza però essere mai adottato in pianta stabile: un canovaccio tattico che nella visione del trainer dovrebbe in primis conferire alla squadra un atteggiamento molto più offensivo, e in secondo luogo valorizzare la premiata ditta del gol "Coda - Donnarumma", che fino ad oggi
- quando schierata - ha reso meno delle sue reali potenzialità. Proprio il ritorno di Donnarumma dal 1', sarà la seconda e più succulenta novità del match di domani: dopo la parentesi Caccavallo ad Ascoli, il bomber partenopeo sembra essere in rampa di lancio per ricomporre la coppia offensiva che lo scorso anno ha sfiorato la "rispettabile" cifra di 30 gol.

Dal probabile cambio di modulo deriverà anche la ricollocazione di alcuni elementi dell'undici titolare, tra questi, l'arretramento di Vitale sulla linea dei difensori e il ritorno di Perico nel suo ruolo naturale di terzino destro. E non solo. Contro il rognoso Pisa di Gattuso, il capitano Rosina dovrebbe esser dirottato stavolta sull'out mancino del centrocampo, con l'obiettivo di creare la superiorità numerica e sfornare assist a iosa per le due bocche di fuoco. Dal lato opposto invece, Improta sembra esser diventato un vero e proprio capo saldo della formazione granata ed uomo imprescindibile per l'economia della squadra: il 4-4-2 poi potrebbe sollevare l'ex Cesena dagli annosi compiti di copertura, ed esaltare le sue indubbie qualità offensive. L'unico dubbio di formazione al momento riguarda solo il partner di Bernardini al centro della difesa: dopo il turno di riposo concessco ad Ascoli, Sannino dovrebbe rilanciare il giovane brasiliano Marchi (vera sopresa, al pari se non più di Mantovani di questa prima parte di campionato), anche se non è esclusa l'ipotesi Tuia, che in quel del Del Duca ha ben impressionato (salvo un cartellino giallo gratuito più che evitabile). 

Ricapitolando, l'undici che dovrebbe calcare il verde prato dell'Arechi dal 1', dovrebbe essere questo: davanti a Terracciano, linea difensiva a 4 composta da Bernardini e Marchi centrali, Vitale e Perico terzini; a centrocampo, Busellato e Della Rocca saranno gli interni (complice anche la caducità fisica di Odjer che lo stanno costringendo a mordere il freno), mentre Improta e Rosina gli esterni; in attacco invece, salvo clamorose novità dell'ultima ora, campo libero per Coda e Donnarumma. 

QUI PISA*.  Sul fronte toascano, brutta tegola per Gattuso, e non solo per questa partita. Mannini dovrà stare fermo dalle due alle quattro settimane. Gli esami svolti presso la clinica di San Rossore hanno evidenziato una lesione all'adduttore. Nella partita con il Verona il capitano è sceso in campo (peraltro nel giorni del suo compleanno), ma è uscito subito dopo l'inizio del secondo tempo. Verrà provato il recupero in extremis per Di Tacchio (contrattura al bicipite), mentre non ci sarà sicuramente Eusepi (ex Salernitana), che sta smaltendo la bronchite. Si va verso la conferma del 4-4-2, con Ujkani in porta, e la stessa difesa vista con il Verona: Avogadri, Del Fabro, Lisuzzo e Longhi. A centrocampo Lazzari dovrebbe sostituire Mannini sulla fascia sinistra, con Golubovic a destra, mentre in mezzo spazio a Verna e Sanseverino. Difficile l'utilizzo di Mudingayi dall'inizio. Davanti ci sarà ancora Varela insieme a Montella, meno probabile Cani

Le probabili formazioni: 

Salernitana (4-4-2): Terracciano, Perico, Vitale, Bernardini, Marchi (Tuia), Della Rocca, Busellato, Improta, Rosina, Coda, Donnarumma. Allenatore: Sannino

Pisa (4-4-2): Ujkani, Avogadri, Del Fabro, Lisuzzo, Longhi, Verna, Sanseverino, Lazzari, Golubovic, Varela, Montella. 
Allenatore: Gattuso

Arbitro: Sig. Gianluca Aureliano della sez. di Bologna

Calcio d'inizio: ore 15, Stadio Arechi di Salerno

*Contributo gentilmente concesso dai colleghi di PisaToday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento