Vicenza - Salernitana 0-1: i granata sbancano il Romeo Menti

Un gol di Busellato al 10' del primo tempo regala al club di Lotito e Mezzaroma tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Vittoria meritata e mai messa in discussione da un Vicenza completamente evanescente

foto d'archivio (Gambardella)

Una Salernitana a dir poco sperimentale sbanca il Romeo Menti di Vicenza, al termine di una prestazione tatticamente perfetta e con pochissime sbavature. Durante il match, mai i biancorossi di Bisoli hanno dato l'impressione di riuscir a raddrizzare il match, sbloccato dai granata nella prima frazione di gioco da un bel gol di Busellato. Per onestà intellettuale, un plauso va fatto soprattuto al tecnico per aver avuto il coraggio di osare una formazione coraggiosa, con Vitale nelle vesti di esterno offensivo e Tuia e Bittante nelle vesti di terzini ma "a piedi invertiti". Una vittoria questa che con un sol colpo consente ai granata di fare un sia bel balzo in avanti in classifica e che di allontanare la zona play out. 

LA CRONACA – E’una Salernitana praticamente inedita quella che “confeziona” Bollini per il calcio d’inizio del match. In difesa dentro Tuia, nelle insolite vesti di terzino destro e Bittante spostato sull’out destro; la novità più "succulenta" nell'undici base è pero la posizione di Vitale, proposto come esterno mancino nel tridente offensivo a supporto di Massimo Coda (ruolo non nuovo all’ex partenopeo e che proprio nel Napoli lo fece conoscere al grande pubblico). Nonostante la rivoluzione tattica però, l’undici granata parte con un ottimo piglio e prova ad imporre il gioco già dalle prime battute, al cospetto di un Vicenza non in grandissimo spolvero. La fase difensiva biancorossa soprattutto, palesa fin da subito qualche scricchiolio inquietante, e così  al 10’ la Salernitana ne approfitta e passa grazie ad una bella incursione di Busellato, finalizzata dal mediano con una saetta scoccata dal limite dell’area che si insacca sotto la traversa. La reazione dei veneti è poca roba, qualche mischia in area frutto di calci piazzati dalla trequarti e poco altro. L’undici di Bollini dal canto suo invece, prova a pungere gli avversari con ripartenze rapide e graffianti, senza però riuscire ad affondare il colpo nonostante gli evidenti imbarazzi difensivi di Bellomo e soci. Al 26’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un’uscita improvvida di Vigorito per poco non favorisce Minala,  l’ex mediano della cantera laziale però non ha un grande impatto con la sfera e spreca. Al 29’ Vitale tenta di uccellare Vigorito con un pallonetto dai 25 metri, l’estremo difensore veneto è attento e non si fa sorprendere. Al 34’, sempre Vigorito per poco non combina la proverbiale frittata trattenendo per troppo tempo la sfera tra i piedi, e favorendo al contempo l’intervento di Busellato che con astuzia quasi sottrae la palla al portiere. In chiusura di frazione, un’azione insistita di Coda porta il centravanti alla conclusione, ma il tiro del bomber non inquadra la porta.  

Nella ripresa arriva la prima vera palla gol del Vicenza, con Bellomo che all’8 va vicinissimo alla rete con una conclusione che Bernardini respinge con la schiena. All’11, la Salernitana prova a rispondere con Vitale, ma l’esterno granata, da buona posizione, invece di provare il tiro si lascia cadere in area sperando in un penalty, l’arbitro ovviamente non abbocca e lascia correre, graziando di fatto l’ex Ternana (il giallo per simulazione c’era tutto). Al 14’, Ebagua con una conclusione sporca prova ad impensierire Gomis, la palla però si spegne debolmente tra le braccia dell’estremo difensore granata. Al 16’, l'undici di Bollini risponde con Rosina, il tiro dal limite dell’area del capitano però si rivela  troppo centrale. Il Vicenza prova a spingere con maggior convinzione, ma rimbalza letteralmente sul muro (e questa è una notizia) difensivo della Salernitana. Al 24’buona chance per i granata sempre con Vitale, ma anche in questa occasione, l’esterno spreca nuovamente da buona posizione. Al 29’Odjer, appena entrato, ha sul destro una ghiottissima occasione per raddoppiare, ma con pizzico di imperizia spara di poco a lato. Al 38’, improvvisa fiammata veneta con Rizzo che costringe Gomis agli straordinari per neutralizzare una botta a colpo sicuro del mediano biancorosso. Scampato il pericolo, l’undici di Bollini addormenta la partita prolungando il palleggio e senza mai correre nessun pericolo. Dopo quasi 5’di recupero poi, l’arbitro manda tutti sotto la doccia, sancendo la vittoria meritata della Salernitana.


Il tabellino della gara: 

VICENZA (4-2-3-1): Vigorito; Pucino, Zaccardo, Adejo, D’Elia; Gucher, Rizzo; Vita (1’s.t. Signori), Bellomo (29’s.t. Giacomelli), Orlando (1’s.t. De Luca); Ebagua. In panchina: Costa, Esposito, Bianchi, Doumbia, Urso, Cernigoi. Allenatore: Bisoli

SALERNITANA (4-3-3): Gomis; Tuia, Schiavi, Bernardini, Bittante; Minala, Ronaldo (25’s.t. Odjer), Busellato , (40’s.t. Zito); Rosina, Coda (32’s.t. Joao Silva), Vitale. In panchina: Terracciano, Mantovani, Luiz Felipe Improta, Donnarumma, Sprocati. Allenatore: Bollini

Arbitro: Sig. Rapuano della Sez. di Rimini 

Reti: 10’p.t. Busellato (S)

Note: pomeriggio freddo; campo in buone condizioni. Spettatori: 5.000 circa di cui un duecento circa di fede granata. Ammoniti: Vita (V) Ronaldo, Bittante, Minala  (S). Espulso: - Angoli:  7 - 6. Recuperi:  1' pt -4 ' st.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sbarco dei migranti, a bordo feriti e neonati trasportati "come sardine": la diretta

  • Cronaca

    Il giudice accusa: "Diele è socialmente pericoloso, insofferente alle regole"

  • Cronaca

    Tenta un furto e precipita dal secondo piano di una casa: grave extracomunitario

  • Incidenti stradali

    Auto contro bus, nessu ferito: un passeggero aggredisce l'automobilista

I più letti della settimana

  • "Supermercato Salernitana": dopo Coda, via anche Busellato, Donnarumma e Della Rocca?

  • Laurino, si torna a volare: curiosità per la zip line

  • Salernitana ad andamento lento. In cantiere solo cessioni e Bollini ancora non firma

Torna su
SalernoToday è in caricamento