Trucchi e consigli per capelli sani e forti

Le regole da seguire e gli errori da evitare per avere capelli forti, belli e luminosi

Avere capelli forti, sani e lucenti è il desiderio di chiunque. Ma spesso non è necessario ricorre a costosi trattamenti anti caduta o ristrutturanti: la cura dei capelli, infatti, inizia a casa, e a volta basta solo prestare un po' più di attenzione ai gesti e trattamenti quotidiani che riserviamo alla nostra chioma.

 

L’obiettivo principale è renderli più forti possibili: i capelli indeboliti, infatti, tendono a essere spenti e opachi, presentano le antiestetiche doppi punte e tendono a cadere.
Scopri allora come prenderti cura dei capelli in modo naturale, i trucchi da seguire e le cattive abitudini da evitare.

Cosa fare

1. Adotta una dieta sana e variegata

Per avere capelli forti e sani non si può prescindere da una dieta bilanciata, completa di tutti i nutrienti. Il cibo che assumiamo, infatti, offre ai capelli i nutrienti di cui ha bisogno per rafforzarsi dall'interno, nutrendosi attraverso i follicoli. 
Prediligi gli alimenti ricchi di antiossidanti, frutta e verdura in primis, e quelli ricchi di vitamina A e C, importantissime per la salute dei capelli. È importante inoltre assumere una buona dose di ferro, non solo con carne e legumi, ma anche con vongole e cioccolato extrafondente, alimenti insospettabili che, invece, ne contengono grandi quantità.
Importantissimi sono anche gli alimenti che contengono acidi grassi omega 3 e altri acidi grassi essenziali, come le mandorle, i pesci grassi (salmone, tonno e sgombro) e l’avocado. Infine bevi molta acqua!

2. Scegli i prodotti giusti!

Utilizzare lo shampoo corretto per il lavaggio dei capelli, giorno dopo giorno, può salvare la tua capigliatura, quindi è vietato acquistare il primo prodotto che ti capita! 
Ogni tipologia di capello richiede una cura diversa e appropriata: cerca sempre di scegliere i trattamenti specifici in base al tipo di capelli che hai. Se hai i capelli grassi, punta sui prodotti che intervengono sulla produzione di sebo in eccesso, normalizzandola. Se invece i tuoi capelli sono secchi e spenti, la soluzione perfetta è idratarli a fondo! Associa uno shampoo idratante a una maschera nutriente per ottenere risultati migliori.

3. Capelli e calore: phon e piastra

Anche l'asciugatura è un momento fondamentale per prenderti cura dei tuoi capelli. La soluzione migliore sarebbe quella di lasciarli asciugare in maniera naturale: approfitta della bella stagione per dimenticarti del phon! Se invece sei costretta ad usarlo, inizia a tamponare (mai strofinare!) i capelli con un asciugamano per assorbire l'eccesso d'acqua e cerca di non usare il phon al massimo del calore: il calore eccessivo, infatti, nuoce alla cuticola dei capelli.
Preferisci i phon con diffusori, che permettono al calore di non concentrarsi troppo su un'area specifica, facendolo circolare e nuocendo meno alla cute. Per prevenire la rottura e la caduta dei capelli, riduci al minimo anche le piastre liscianti e gli arriccia capelli: le cuticole del capello, infatti, non andrebbero mai esposte a temperature superiori ai 180°C. Inoltre, il movimento usato per stirare i capelli ne provoca la lacerazione e anche il cuoio capelluto può subire dei danneggiamenti a causa del calore elevato.
Se, invece, non puoi proprio fare a meno della piastra, utilizzala sempre sui capelli asciutti, per evitare lo sbalzo termico eccessivo e la disidratazione del fusto che li renderebbe secchi e opachi, e applica un apposito spray protettivo prima di passarla, in modo da limitare i danni alle cuticole.

4. Maschera per capelli: nutrire e idratare

Per una cura completa e ottimale dei capelli, non dimenticare di applicare una maschera nutriente almeno una volta alla settimana. Le maschere non si sostituiscono al balsamo: richiedono un maggiore tempo di posa e la loro azione nutriente e idratante è più intensa, raggiungendo in profondità la struttura del capello e rendendolo più forte. 
La maschera non dovrà appesantire i capelli, occludendone i pori, ma donare corpo e consistenza combattendo opacità ed elettricità.
Se ami il fai da te, puoi provare questa maschera home made: ti serviranno soltanto olio di semi di lino, argilla bianca, aceto di mele e olio essenziale di cannella. Dopo aver mescolato un cucchiaio di argilla con aceto di mele, aggiungi qualche goccia di olio di semi di lino (ricco di nutrienti essenziali per la fibra del capello) e qualche goccia di olio di cannella, che donerà un'ottima profumazione al tutto. Dopo aver miscelato gli ingredienti, applica la maschera sui capelli bagnati a partire dalla cute e per tutta la lunghezza. Lascia agire per 15 minuti, poi risciacqua abbondantemente.

4. Usa le mani

Soprattutto in caso di capelli lunghi mossi o ricci, nulla pettina bene come le mani! Alleate perfette per togliere l’elettricità statica dai capelli, ti aiuteranno anche a stimolare la circolazione sanguigna della cute: stimola la parte con lievi massaggi durante il lavaggio o subito dopo, prima di asciugarli.

Cosa non fare

  1. Spazzolare o pettinare i capelli quando sono bagnati: il rischio di spezzarli è altissimo;

  2. Lavare quotidianamente o troppo spesso i capelli:  il cuoio capelluto si disidrata, indebolendo i capelli, e le ghiandole della cute iniziano a produrre sebo in eccesso, dando un effetto unto perenne. Evita anche di fare due shampoo: rischi di sensibilizzare inutilmente il cuoio capelluto;

  3. Cerca di evitare i trattamenti cosmetici troppo aggressivi e che danneggino i capelli, come le permanenti, le tinte con ammoniaca e le decolorazioni;

  4. Strofinare i capelli con l'asciugamano: l’utilizzo eccessivamente energico di teli di cotone, sia in spugna che a nido d'ape, irruvidisce le cuticole. Tampona i capelli con un asciugamano in microfibra e poi avvolgili in un turbante per non più di 5 minuti;

  5. Quando usi la piastra, non arrivare mai alla radice del capello, cerca di evitare di passare troppe volte su una determinata sezione e, soprattutto, non superare mai la temperatura di 220° al massimo, 

  6. Utilizzare la lacca o altri prodotti fissanti prima della piastra: l'alcol contenuto nelle lacche, a contatto con il calore si brucia, bruciando anche i capelli. Usa gli spray e gli altri prodotti fissanti solo dopo il curling o la stiratura.

  7. Giù le mani dalla testa! Se hai i capelli grassi, cerca di evitare di toccarli il più possibile, per non spargere il sebo con le dita dalle radici alle punte: così facendo contribuirai in maniera significativa al miglioramento della forma del tuo cuoio capelluto.

Parrucchieri a Salerno

Esistono tantissimi parrucchieri a Salerno, facendo un giro a piedi se ne possono incontrare facilmente anche vicino casa o vicino al luogo di lavoro. Al centro, sul corso Garibaldi, ad esempio, ci sta Dino Della Monica, in via Costantino l'Africano ci sta Efisio D'Urso, mentre in via Benvenuto Grafeo ci sta Stile Urbano. Tanta scelta per i capelli di ognuna.

Potrebbe interessarti

  • Alzati e risplendi: 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Riconoscere i disturbi dell’alimentazione nei bambini

I più letti della settimana

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • Sole, mare e panorami mozzafiato: i Giardini del Fuenti incantano grandi e piccini

  • Traffico di droga tra Piana del Sele e Calabria:15 arresti, sequestrati 12mila euro e due pistole

  • "Nero di m...." rissa su Corso Garibaldi a Salerno: arrivano i carabinieri

  • Curiosità a Salerno, tifosi della Salernitana pescano un grosso calamaro

Torna su
SalernoToday è in caricamento