"E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

Il caso in questione, pur necessitando dell'uso del condizionale, non rappresenta la prima segnalazione giunta in redazione sui pessimi modi usati da alcuni elementi del personale degli sportelli dell'Asl

"Non tocca a te, dai precedenza alla persona che ha il numero successivo al tuo, qui decido io". Così, basito e senza ribellarsi, un giovane straniero avrebbe dovuto cedere il suo turno ad un altro cittadino in coda, come impostogli da una dipendente di sportello. E' quanto sarebbe accaduto presso l'Asl di Mercato San Severino, venerdì mattina. Sarebbe questa solo una delle affermazioni fuori luogo pronunciate nel pubblico ufficio, come ci racconta una lettrice: "Ero in fila all'Asl di Mercato San Severino, come sempre affollatissima - ha spiegato - Ad un tratto la mia attenzione è stata attirata da un ragazzo che era in fila come gli altri e che, a quanto ho capito, era già stato all'Asl la mattina prima per molte ore senza concludere nulla, costretto a ritornarvi a causa di un problema tecnico dell'ufficio. Una delle dipendenti che già inizialmente aveva alzato la voce e mostrato modi poco gentili verso l'utenza, ha costretto il ragazzo a dar precedenza ad una persona che sarebbe dovuta essere ricevuta dopo di lui, senza fornire ulteriori spiegazioni".

La denuncia

"Sbuffando e, a mio avviso, maltrattando il giovane con evdenti problemi linguistici, lo ha mortificato, concludendo per giunta con estremo ritardo la pratica di cui necessitava. Credo che negli uffici pubblici sia doveroso, da parte dei dipendenti, mostrare gentilezza e fornire buoni esempi: la dipendente in questione, in barba al buon senso, rappresenta invece la scostumatezza e la disumanità che dovrebbero essere bandite da ogni ufficio pubblico.

Il caso in questione, pur necessitando dell'uso del condizionale, non rappresenta la prima segnalazione giunta in redazione sui pessimi modi usati da alcuni elementi del personale degli sportelli dell'Asl di Mercato San Severino. "Auspico un attento monitoraggio da parte della direzione per evitare situazioni analoghe, a tutto danno dell'utenza, specie se appartenente alle fasce deboli", ha concluso la nostra lettrice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento