homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Salerno, quattro quintali di pesce sequestrati al mercato ittico

L'operazione è stata messa in atto dalla guardia di finanza: tre quintali di triglie novelle e ottanta grammi di mitili sono stati "avviati a distruzione". Scattate le denunce

Il pesce sequestrato (foto guardia di finanza)

Quattro quintali di prodotti ittici sono stati sequestrati nel mercato ittico cittadino dagli uomini della sezione operativa navale della guardia di finanza di Salerno. Nel dettaglio, si è trattato di due operazioni distinte: nel primo caso gli inquirenti hanno sequestrato tre quintali di triglie allo stato novello. La merce era stata nascosta da ignoti tra due automezzi, all'interno di 36 cassette.

Nel secondo caso invece i finanzieri hanno sequestrato ottanta chilogrammi di mitili, nascosti in cinque sacchi in un piazzale del mercato ittico: i frutti di mare erano privi della documentazione prevista dalla normativa vigente ed in cattivo stato di conservazione. In seguito alle operazioni sono scattate denunce per violazioni al codice penale e alla normativa nazionale e comunitaria. Il pesce sequestrato è stato quindi sottoposto al vaglio del personale dell'Asl Salerno, che ha accertato la non idoneità per il consumo umano: i prodotti sono stati quindi "avviati alla distruzione" presso una ditta specializzata.

Proprio nei giorni scorsi la guardia costiera -capitaneria di porto di Salerno aveva sequestrato 50 chilogrammi di alimenti nel corso di controlli in ristoranti situati presso strutture balneari della città; sul fronte del contrasto alla pesca di frodo, invece, erano state sequestrate 17 nasse nelle acque tra il porticciolo di Pastena e il porto Marina d'Arechi.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Fanno irruzione in casa di un barbiere e lo minacciano di morte: presi 2 trentenni

    • Cronaca

      Tragedia a Palinuro, individuato il corpo di Anzola: è a 40 metri di profondità

    • Cronaca

      Terremoto nel Centro Italia: ecco come inviare gli aiuti ai superstiti

    • Cronaca

      "Fermi con le valigie", autista di autobus picchiato da 4 giovani turisti: fermati

    I più letti della settimana

    • Cede la ringhiera del lungomare Trieste di Salerno: in tre cadono sugli scogli

    • Tre sub morti a Palinuro: rinvenuti i cadaveri in mare

    • Rientra l'allarme a Sant'Eustachio: fiamme sulla collina domate all'alba

    • Palinuro, si cerca il corpo del terzo sub: le prime ipotesi sull'accaduto

    • Prostituta uccisa, arrestato un muratore salernitano: è accusato di omicidio

    • Cade dalle scale e sbatte la testa: muore casalinga di 65 anni

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento