Smartphone vietati a studenti e docenti: lo stop dei presidi a Salerno

Dopo il caso della scuola “Barra” altri istituti scolastici del capoluogo hanno deciso di disciplinare l’uso dello smartphone nelle classi durante le lezioni

I presidi salernitani hanno deciso di vietare l’uso dei telefonini all’interno delle scuole. Dopo il caso della scuola “Barra” altri istituti scolastici del capoluogo hanno deciso di disciplinare l’uso dello smartphone non solo per gli studenti ma anche per i docenti.

Le scuole

Al liceo classico “Torquato Tasso” - riporta Il Mattino - anche i professori non possono usare il cellulare durante le lezioni se non è finalizzato alla didattica. Lo stesso vale per l’istituto “Galileo Galilei” dove il centralino in segreteria è l’unico mezzo per comunicare con casa. Ovviamente c’è l’ok solo alla finalità didattica previa autorizzazione del prof. Infine, al liceo “Francesco De Sanctis” di Torrione Alto l’uso dello smartphone è ammesso solo per svolgere compiti, test, gestiti in classi virtuali. Ma l’accesso alla rete Wifi è regolato e tracciato e gli studenti accedono con appositi voucher orari distribuiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento