rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Salute

M.S.R. Motor Sensory Room: presentato il progetto della cooperativa sociale Giovamente

Obiettivo è quello di dar vita ad un training educativo- riabilitativo di tipo sensoriale e motorio per bambini affetti dallo spettro autistico, dai 18 mesi ai 10 anni

Incrementare le abilità sensoriali e psicomotorie nei bambini dai 18 mesi ai 10 anni con disturbi dello spettro autistico: questo l'obiettivo del progetto presentato dalla cooperativa sociale Giovamente, presieduta da Luca Goffredo, frutto di un'interessante ricerca condotta dalla pedagogista Rosa Mandia con i collaboratori di Giovamente e con la partecipazione dell’Università di Salerno, Dipartimento di Medicina, Chirurgia ed Odontoiatria “Scuola Medica Salernitana”. "M.S.R.”, Motor Sensory Room: questo il nome del progetto nato nell’ambito della passata edizione del Congresso Nazionale sull’autismo. La vice presidente di Giovamente, Mandia, ha illustrato la collaborazione con l’Università Salesiana argentina e la preziosa consulenza della professoressa Maria Teresa Sindelar, per la realizzazione di una stanza sensomotoria in grado di favorire lo sviluppo sensoriale e le capacità dei bambini, attraverso una serie di attività stimolanti per incentivare i piccoli ad imparare e crescere, integrando l’aspetto motorio con l’esperienza sensoriale. 

La Stanza Sensoriale, Motor Sensory Room, sita a Salerno e a Giffoni Valle Piana, promuove in sostanza il benessere e il progresso dei bambini, per migliorare la loro vita e quella dei loro cari. Tra i presenti, anche il dottor Giulio Corrivetti dell’Asl Salerno che ha espresso apprezzamento per l'impegno profuso a favore dei piccoli pazienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M.S.R. Motor Sensory Room: presentato il progetto della cooperativa sociale Giovamente

SalernoToday è in caricamento