menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marine Strategy: al via a Pollica la tappa della campagna nazionale di Goletta Verde

Ad Acciaroli, infatti, inizierà una quattro giorni di laboratori e workshop per far conoscere un modello virtuoso capace di salvaguardare la biodiversità, proteggere i mari, i loro delicati ecosistemi e le coste italiane

Marine Strategy, campagna di Goletta Verde e del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano per conto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio, toccherà la nostra provincia da mercoledì 7 a sabato 10 ottobre. Ad Acciaroli, infatti, inizierà una quattro giorni di laboratori e workshop per far conoscere un  modello virtuoso capace di salvaguardare la biodiversità, proteggere i mari, i loro delicati ecosistemi e le coste italiane.

Il programma delle iniziative che si svolgeranno a bordo della Goletta Verde ormeggiata al porto di Acciaroli, in collaborazione con il Museo Vivo del Mare,  prevede la mattina le visite guidate delle scolaresche, mentre dalle 17.30 alle 20 sono previste visite a bordo dell’imbarcazione. Sabato 10 ottobre, alle ore 18.00, si terrà invece la tavola rotonda Gli ecoporti del Cilento: gestione della Marine litter, presso il Museo del Mare di Pioppi. In questi giorni, inoltre, i volontari di Legambiente e i pescatori di Pollica saranno protagonisti di una giornata di pulizia dei fondali del mare antistante la frazione di Acciaroli.

“Continua l’impegno del Governo e del Ministero dell'Ambiente nell’attuazione della Direttiva Europea sulla Strategia Marina, uno strumento fondamentale per la valorizzazione e la tutela del nostro mare e per il futuro della politica marittima dell'intera Unione europea. L’obiettivo – spiega il Sottosegretario all’Ambiente, Silvia Velo – è quello di preservare le diversità e la vitalità del mare, compreso il fondo marino, mantenendolo sano, pulito e produttivo. Un percorso che il Governo, attraverso il Ministero dell'Ambiente e con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, Istituzioni, associazioni, operatori di settore e mondo scientifico, sta portando avanti con successo. L’Italia, infatti, assieme a Olanda e Germania, è tra Paesi in regola con tutte le attività previste dalla Direttiva, uno strumento indispensabile non solo dal punto di vista ambientale, ma anche come una straordinaria opportunità per uno sviluppo sostenibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento