rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica Centro / Via Roma

Possibile stop al bando per le periferie: l'allarme di Natella (PSI)

Il possibile stop al bando per le periferie ha messo in allarme il consigliere comunale del Partito Socialista Italiano Massimiliano Natella che ha scritto una lettera al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli in merito a questa possibilità

Il possibile stop al bando per le periferie ha messo in allarme il consigliere comunale del Partito Socialista Italiano Massimiliano Natella che ha scritto una lettera al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli in merito a questa possibilità.

Le parole di Natella

"Il possibile stop all’attuazione al bando per le periferie messo in campo dai governi Renzi e Gentiloni è una irresponsabile idea del governo Lega-M5S - ha esordito il consigliere comunale - Fra gli emendamenti del decreto milleproroghe sarebbe prevista questa manovra che rischia di cancellare ancora una volta il futuro delle realtà periferiche del nostro paese. La manovra complessiva di 2 miliardi di euro riserva alla città di Salerno circa 18 milioni per attuare un programma di sviluppo di parte dell’area collinare con prospettive di rilancio ad ampio raggio e riqualificazione del territorio anche in prospettiva commerciale e turistica. Non è possibile immaginare che i comuni possano fare altrimenti e realizzare allo stesso modo investimenti fuori dalla portata delle proprie casse per ammodernare e dare dignità alle zone periferiche. Se i governi precedenti elaborarono questa misura - ha continuato il consigliere comunale - accadeva perché grossa parte delle periferie delle città e dei capoluoghi non erano in condizioni di farlo autonomamente". Secondo Natella, quindi, a subire questa eventuale sciagurata manovra, sarebbero le periferie d'Italia fra le quali c'è in attesa il programma presentato dal Comune di Salerno. Il consigliere comunale si augura che si possa procedere alla cantierizzazione dei progetti di riqualificazione delle aree degli ex prefabbricati di Fratte, Matierno ed Ogliara, alla nuova viabilità di Brignano ed alla riqualificazione delle fogne ed alla rifunzionalizzazione del parco del Montestella. "Saremo pronti - ha concluso - a scendere in piazza per difendere il futuro dei nostri quartieri, pronti a sostenere qualsiasi iniziativa che l’amministrazione comunale vorrà mettere in campo per contrastare questa folle idea agostana che giunge dagli ambienti romani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Possibile stop al bando per le periferie: l'allarme di Natella (PSI)

SalernoToday è in caricamento