Politica Scafati

Terremoto politico a Scafati, Aliberti si dimette: "Non ho più la maggioranza"

In una lettera consegnata agli uffici di Palazzo Mayer il sindaco della città dell'Agro comunica ufficialmente il suo passo indietro dopo la crisi venutati a creare tra i partiti e i movimenti della sua coalizione

Terremoto al Comune di Scafati, dove questa mattina il sindaco Pasquale Aliberti ha formalizzato le sue dimissioni, a seguito delle ultime turbolenze politiche all’interno della sua maggioranza. In una lettera protocollata negli uffici di Palazzo Mayer il primo cittadino spiega che “sono venuti a mancare i presupposti per continuare il percorso politico avviato con l’attuale maggioranza. In questi anni di governo ho lavorato sempre ed esclusivamente nell’interesse della città, con passione, coraggio e a volte solitudine. Un percorso così importante, in un momento così difficile, andava sostenuto senza se e senza ma nell’esclusivo interesse dei cittadini, con una maggioranza capace di creare serenità, di fare squadra e mettere in campo grande sinergia”.

Preso atto della situazione Aliberti comunica “formalmente al consiglio comunale le mie dimissioni dalla carica di sindaco del comune di Scafati”.  Ora ha venti giorni di tempo per compiere eventuale passo indietro. Ma lo scenario e il clima politico venutosi a creare al Comune, soprattutto a seguito delle indagini della Direzione Distrettuale Antimafia, lasciano presagire l’ipotesi di un commissariamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto politico a Scafati, Aliberti si dimette: "Non ho più la maggioranza"
SalernoToday è in caricamento