rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica Mercato San Severino

Elezioni amministrative, Caldoro difende Romano: "Candidato sindaco, non è incompatibile"

Poi torna sulla fusione dei porti di Napoli e Salerno: "E' giusto che ci sia un piano industriale unico. Bisogna ragionare in termini moderni, in termini di mercato"

Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro interviene sul caso del suo assessore regionale all'Ambiente Giovanni Romano, che ha deciso di ricandidarsi alla carica di sindaco nel comune di Mercato San Severino. Per il governatore campano "non ci sono incompatibilità di carica. È sindaco uscente, la questione delle incompatibilità si pone quando ci si candida a ruoli nazionali". Durante la campagna elettorale, Giovanni Romano "continuerà a lavorare" in Giunta. "Troverà lui, con le sue capacità - afferma Caldoro - il modo per non fare solo gli interessi del suo Comune".

Poi torna a ribadire la sua posizione sulla possibile fusione, a cui sta lavorando il ministro Lupi, tra porti di Salerno e Napoli: "Quello che oggi è urgente è avere un unico piano industriale noi spesso ragioniamo in termini di poteri ed è un errore. Bisogna ragionare in termini moderni, in termini di mercato, e il mercato dice che l’hub del Mediterraneo è un hub che vede, da Civitavecchia a Salerno, un unico ambito portuale, quindi è giusto che ci sia un unico piano industriale". Per l'esponente azzurro i due porti "vanno integrati perchè - aggiunge - non è solo un problema di porti ma un problema di logistica, di retroportualità e di organizzazione delle infrastrutture del mercato interno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, Caldoro difende Romano: "Candidato sindaco, non è incompatibile"

SalernoToday è in caricamento