Elezioni a Pellezzano, il Consiglio di Stato boccia il ricorso di Pisapia

L'ex sindaco resta fuori dalla competizione elettorale del 10 giugno. La sfida è tra Claudio Marchese e Francesco Morra

Giuseppe Pisapia

Con la sentenza 3069 del 2018 il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso presentato dal sindaco sfiduciato Giuseppe Pisapia e dai sostenitori della sua lista “Cambia Pellezzano” che ora resteranno fuori dalle elezioni comunali del prossimo 10 giugno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La querelle

Dopo aver tentato tutte le strade giurisdizionali ed aver denunciato complotti e giochi di potere, adesso Pisapia dovrà rimanere alla finestra e lasciare che la sfida per la poltrona più ambita del Municipio se la contendano Claudio Marchese e Francesco Morra. Alla base della “querelle” la compilazione errata dei modelli di presentazione della lista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento