menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Canfora

Canfora

Elezioni Provinciali 2014, Canfora è il neo presidente: "Dedico la vittoria a Giovanni Amendola"

La sfida era tra il sindaco di Sarno, Antonio Canfora, candidato del Pd, Sel e Udc e il sindaco di Mercato San Severino, nonchè assessore regionale all'Ambiente, Giovanni Romano, sostenuto dal centrodestra

Alle urne i consiglieri comunali ed i sindaci per esprimere la loro preferenza alle elezioni provinciali. La sfida era tra il sindaco di Sarno, Antonio Canfora, candidato del Pd, Sel e Udc e il sindaco di Mercato San Severino, nonchè assessore regionale all'Ambiente, Giovanni Romano, sostenuto da tutto il centrodestra.

Tra i primi ad arrivare a Palazzo Sant'Agostino, Romano che ha votato alle 8:30. Un'ora dopo (intorno alle 9.30), invece, è arrivato il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca accompagnato da diversi consiglieri comunali della sua maggioranza. In tarda mattinata si è recato al seggio anche Canfora.

L'affluenza alle ore 12 è stata del 32.28%, alle 15.30 è arrivata al 56,56% degli aventi diritto ed alle 18 al 69,23%. Il dato alla chiusura era del 90,48%. Dalle prime proiezioni, Canfora supera il 60% delle preferenze: ormai certa la vittoria schiacciante del candidato di centrosinistra. Cori e applausi per il neo presidente di Palazzo Sant'Agostino. Determinanti sono stati i voti di Salerno città e quelli di Sarno, Scafati, Pagani, Nocera Inferiore e Cava de' Tirreni. “Dobbiamo vincere anche alla Regione - ha detto Canfora - Dobbiamo ritrovare un buon ascolto delle istanze che ci vengono dai cittadini. Questa è la dimostrazione più forte di quanto sia grande il Partito Democratico e la coalizione di centrosinistra che ha retto la mia candidatura. Romano è stato un avversario importante quanto duro da battere: se ci siamo riusciti vuol dire che questo risultato è ancor più da sottolineare”. Infine la dedica: “Questa vittoria va non solo alla coalizione di centrosinistra ma soprattutto a Giovanni Amendola”.

Intanto, il presidente uscente Antonio Iannone su Facebook ha pubblicato la foto della sua scrivania vuota: "Ho liberato la mia scrivania. Si chiude la 42esima consiliatura della Provincia, onorato di essere stato tra i 37 Presidenti della storia tra il 1889 al 2014. In bocca a lupo a colui che mi succederà, che vinca il migliore anche se reputo un atto di estrema incoerenza politica vedere andare al voto quei candidati e sostenitori che appartengono a quelle forze politiche che hanno distrutto l'Istituzione più antica di questo Paese. La Provincia di Salerno e questi 64 mesi da Amministratore rimarranno per sempre nel mio cuore", ha scritto. E il segretario del Pd di Salerno, Nicola Landolfi: "Dai primi dati emerge che hanno votato tutti quelli che dovevano votare. La mia stanza sembra Sarno in miniatura, manca solo l'ippogrifo. In compenso, ho l'ippocampo, nel cassetto" ha commentato sullo stesso social network. Mentre il consigliere comunale Udc di Salerno, Salvatore Gagliano ha osservato: "Le notizie che provengono dal seggio elettorale della Provincia, parlano di una netta vittoria di Canfora. Romano paga la gestione di 5 anni in cui si è amministrato in maniera allucinante avendo consentito ad un non eletto di fare il Presidente. L'arroganza e la prepotenza ancora una volta non hanno pagato".

Vedi tutte le liste>>>Speciale elezioni

Seguiranno i dati e i risultati delle votazioni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento