rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Elezioni comunali 2013 in provincia di Salerno

Elezioni comunali 2013, vince l'astensionismo: ballottaggio in due comuni

Netto calo dell'affluenza alle urne. Eletti 13 sindaci in provincia di Salerno: Futani non raggiunge il quorum, ballottaggio per Pontecagnano Faiano e Campagna, scrutinio sospeso a Scafati

Pontecagnano Faiano e Campagna al ballottaggio: non è stato sufficiente il primo turno elettorale per i tre comuni al di sopra dei 15mila abitanti per eleggere il nuovo sindaco. A Scafati invece, come riferito dalla prefettura in una nota, lo scrutinio relativo alla sezione numero 15 è stato sospeso e gli atti sono stati inviati all'ufficio elettorale centrale: le operazioni non sono terminate entro le 12 ore dal loro inizio, come previsto dalla normativa vigente in materia. Gli atti sono stati quindi inviati all'ufficio elettorale centrale per il prosieguo delle operazioni. Con 40 sezioni scrutinate su 41, a Scafati al momento sarebbe ballottaggio tra Pasquale Aliberti (48,79%) e Nicola Pesce (17,60%). Ballottaggio anche a Pontecagnano Faiano: il sindaco uscente Ernesto Sica, dopo aver sfiorato l'impresa (così come Pasquale Aliberti a Scafati) si è attestato intorno al 47% ed andrà al ballottaggio con il candidato del centro sinistra Giuseppe Lanzara, che ha raggiunto il 32%. A Campagna ballottaggio tra Roberto Monaco (30,23% delle preferenze) e Gerardo Rago (23,65%).

ASTENSIONISMO - Anche queste elezioni amministrative sono state tuttavia segnate dall'astensionismo: in provincia di Salerno, nei 17 comuni al voto, l'affluenza alle urne è stata del 76,98% contro l'81,52% delle precedenti elezioni. In valore assoluto, il comune con l'affluenza maggiore è stato Sant'Egidio del Monte Albino, con l'84,84% degli aventi diritto che sono andati al voto, comunque in calo rispetto alle precedenti elezioni (85,35%). Astensionisimo fatale a Futani, l'unico comune che non ha raggiunto il quorum: solo il 44,05% degli elettori (in precedenza l'affluenza era stata del 62,36%) si è recato alle urne, determinando di fatto il commissariamento del comune. L'unico candidato in lizza era infatti Aniello Caputo e per essere eletto sindaco bastava solamente il superamento del quorum, rappresentato dalla metà più uno degli aventi diritto al voto.

SINDACI ELETTI - Questi i sindaci eletti: ad Aquara Pasquale Brenca; ad Atena Lucana Pasquale Iuzzolino, a Calvanico Francesco Gismondi; a Castelcivita Antonio Forziati; a Laviano Oscar Imbriaco; a Montecorvino Rovella Egidio Russomando; a Olevano sul Tusciano Michele Volzone; a Polla Rocco Giuliano; a Roccagloriosa Nicola Marotta; a Romagnano al Monte Giuliana Colucci; a San Mango Piemonte Alessandro Rizzo; a Sant'Egidio del Monte Albino Nunzio Carpentieri; a Scala Luigi Mansi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2013, vince l'astensionismo: ballottaggio in due comuni

SalernoToday è in caricamento