menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Musto

Musto

Noi con Salvini, lo strappo di Musto: "Mi sospendo, per dignità resto con Amatruda"

Il dirigente cittadino prende le distanze dalla situazione di stallo in cui verso il suo movimento in vista delle elezioni comunali di Salerno. E conferma che sarà in campo fino alla fine con il giornalista

Dopo il brusco passaggio politico di Forza Italia dalla coalizione di Gaetano Amatruda a quella di Roberto Celano e visto lo stallo in cui versa il suo movimento di appartenenza, Noi con Salvini, il dirigente cittadino Enzo Musto prende posizione e annuncia: “Mi sospendo dal movimento perché ciò che sta avvenendo da settimane a Salerno è davvero inaccettabile e indegno. Nulla di personale contro il segretario provinciale Mariano Falcone - spiega -  ma stiamo vivendo da più di un mese ormai una situazione imbarazzante. Non sappiamo chi sono i nostri alleati ne tantomeno chi è il nostro candidato sindaco. E molti di noi già si stanno dando alla fuga verso altri partiti. Un paradosso se si pensa che, soltanto tra dieci giorni, dovremmo presentare una nostra lista”.

Musto è davvero un fiume in piena: “La campagna elettorale è alle porte e noi siamo ancora in un angolo senza via d’uscita. E’ una vergogna! Per questo ho deciso di prendere le distanze dalla linea di Noi con Salvini Salerno confermando il mio sostegno alla candidatura a sindaco di Gaetano Amatruda. E’ una questione di dignità umana e politica e di rispetto verso la sua persona. Il nome di Amatruda, ricordo, è nato da un accordo nazionale tra il nostro partito e Forza Italia che, allo stato, non è saltato ufficialmente e mi auguro di cuore che non venga messo in discussione. Da nessuno. Una parola data è una parola data, io – avverte - resterò al fianco di  Gaetano fino alla fine. Per me chi cambia idea all’ultimo minuto e senza un valido motivo politico non ha rispetto di se stesso. Sono due mesi che con decine di persone, tra cui molti professionisti e giovani militanti, stiamo lavorando pancia a terra per rinnovare il centrodestra e la squadra di consiglieri comunali che, da troppi anni ormai, è sempre la stessa. Basta con gli amici “di destra” di De Luca a Palazzo di Città, basta con i soliti politici di pseudo-opposizione, basta con gli affaristi. E’ arrivato il momento di cambiare. Mi auguro che, alla fine, prevalga il buonsenso da parte di tutto il centrodestra. A Salerno e Roma. Abbiamo un’occasione straordinaria che non possiamo perdere: rinnovare la classe dirigente ed entrare in consiglio comunale eleggendo un giovane intelligente e pragmatico. Evitiamo gli errori del passato. Io ci sono. Forza Amatruda !! Forza Salerno !!”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento