Regionali, comunali e referendum: il Governo pensa a un rinvio, la bozza del decreto

Le regionali attese al voto in primavera sono Campania, Veneto, Liguria, Toscana, Marche e Puglia. Le elezioni dei consigli comunali sono invece fissate "in una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre 2020"

Il governo pensa a un rinvio delle elezioni regionali, comunali e a termini più lunghi anche per il referendum. In una bozza del decreto in possesso della Dire, tra le ipotesi della presidenza del Consiglio, si interviene sul mandato "degli organi elettivi regionali" che scade entro il 31 luglio 2020, prorogandolo di tre mesi visto il rischio sanitario.

La bozza

Le regionali attese al voto in primavera sono Campania, Veneto, Liguria, Toscana, Marche e Puglia. Le elezioni dei consigli comunali sono invece fissate "in una domenica compresa tra il 15 ottobre e il 15 dicembre 2020". Termini più lunghi anche per il referendum confermativo sul taglio dei parlamentari: il termine entro quale è indetto "è fissato in duecentoquaranta giorni dalla comunicazione dell'ordinanza che lo ha ammesso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa: spostarsi in un altro comune? Per la spesa sì, per il parrucchiere no

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ictus fulminante: muore a 54 anni il dottor Luongo, il cordoglio del sindaco di Montano Antilia

Torna su
SalernoToday è in caricamento