Politica

Regionali, Meloni in tour tra Cava e Pagani: incontro con Salvini e Tajani a Vietri

La leader di Fratelli d'Italia agli elettori: "Il nostro partito non tradisce, e vi prometto che vi daremo un governo che restituirà a questi territori coraggio e orgoglio”. Stoccata a De Luca: "Incapace di gestire l'emergenza"

I tre leader a Vietri con Caldoro

Tour, questa mattina, di Giorgia Meloni in provincia di Salerno. Prima tappa al mercato ortofrutticolo di Nocera-Pagani, dove, accompagnata dal Questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli, dal senatore e commissario regionale di Fratelli d’Italia Antonio Iannone, dalla candidata a sindaco Enza Fezza e dai candidati consiglieri comunali e regionali ha incontrato i commercianti per ascoltare le loro problematiche. Subito dopo si è spostata a Cava de’ Tirreni, dov’è stata raggiunta dal candidato governatore del centrodestra Stefano Caldoro e dall’aspirante primo cittadino Marcello Murolo, per un comizio in Piazza Duomo. Numerosi gli applausi, i selfie e le foto con militanti ed elettori. 

La stoccata a De Luca sulla sanità

La leader di Fratelli d’Italia va subito all’attacco: “Sulla sanità in questa regione non abbiamo visto un assessore in questi anni, se ne è occupato De Luca in persona però poi siccome l'amministrazione non è proprio il suo forte e passava le sue giornate a fare le sue divertenti dirette Facebook, il risultato è che l'ospedale di Cava de' Tirreni ha chiuso e, dati Anac di tre giorni fa, la Campania ha speso per ogni malato di Covid contro i 10mila del Veneto, 76mila euro. E dove sono finite queste risorse? In una incapacità di gestione, in una sanità soffocata dagli amici degli amici degli amici..qualcuno si deve assumere la responsabilità. C'è una politica che ha prodotto risultati drammatici e non ha dato risposte. Se voti la politica che ti fa ridere - anche io mi diverto con le dirette Facebook di De Luca - poi ti becchi una politica che fa ridere. Secondo noi Stefano Caldoro è un operaio della politica, non un parolaio". 

Il rilancio dei territori

Per la Meloni “la sfida per territori come questi non è tenere la gente legata alla paghetta di Stato perchè poi dipenda dal voto clientelare ma è dare lavoro alla gente perchè con il lavoro gli dai la libertà. Vogliamo che queste terre siano libere, passare dal ricatto al riscatto di questi territori. Il problema dello spopolamento del Sud – ha aggiunto la presidente di Fratelli d’Italia - è legato alla mancanza di opportunità che dipende anche dall'assenza di infrastrutture. Qui c'è un gap che va colmato. Con l'alta velocità è possibile fare sviluppo, fare un marchio di questa regione che ha tante ricchezze".

L’appello al voto

Infine, la leader della destra si è rivolta agli elettori: “Il 20 e 21 settembre avete l'occasione di esprimervi, e di cambiare. La Campania con Caldoro sceglie la serietà. Quando arriva la democrazia avete l'occasione di decidere chi mandare a casa e chi far governare. Fdi è un partito che non tradisce, e vi prometto che vi daremo un governo che restituirà a questi territori coraggio e orgoglio”. 

La curiosità

Nel primo pomeriggio la Meloni, insieme a Caldoro, si è recata presso la villa comunale di Vietri sul Mare per incontrare il leader della Lega Matteo Salvini e il vice presidente di Forza Italia Antonio Tajani, anche loro nel salernitano per tirare la volata ai candidati dei rispettivi partiti. Unanime il loro appello a sostegno di Caldoro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Meloni in tour tra Cava e Pagani: incontro con Salvini e Tajani a Vietri

SalernoToday è in caricamento