menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Celano

Roberto Celano

Tasse, Celano rivela: "La figlia lavora per la Soget, Della Greca si dimetta"

Nel mirino del capogruppo di Forza Italia finisce anche il rapporto tra l'amministrazione comunale di Salerno e la società di riscossione. Spunta una comunicazione dell'Anac contro gli aumenti dei tributi

Forza Italia torna ad attaccare il Comune di Salerno in materia di tasse. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, il capogruppo Roberto Celano è tornato a prendere di mira il rapporto tra la Soget (società di riscossione tributi) e l’amministrazione comunale.

La polemica

Nel mirino è finita l’errata esecuzione degli obblighi contrattuali che è stata rilevata dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, guidata da Raffaele Cantone, con l’annotazione nel Casellario informatico. In poche parole la società - si legge nella nota dell’ Anac - ha emesso “provvedimenti di riscossione coattiva (ordinanze-ingiunzione) aumentando la sorta capitale del tributo Tarsu, rispetto a quella indicata nella lista di carico/ruolo trasmesso, mediante applicazione di aumenti non dovuti dai contribuenti né richiesti dall’Amministrazione concedente”. Di qui l’ira di Celano: “L'amministrazione non difende i controbuenti, non è trasparente sulle inadempienze e sugli "abusi" perpetrati dalla Soget. Dimostra di non avere la forza e forse perfino la libertà di rescindere un contratto che per le eccessive vessazioni e per i gravissimi errori verificati dalla stessa Amministrazione non dovrebbe proseguire negli effetti. Chiediamo che l'Amministrazione intervenga più energicamente e tuteli i cittadini salernitani, già oltremodo tartassati, da azioni vessatorie che li penalizzano ulteriormente”.

Ma sotto i riflettori dell’esponente forzista finisce anche il neo assessore comunale al bilancio Carmelo Luigi Della Greca: “La figlia, il 7 giugno 2016, è stata assunta proprio dalla Soget. A noi pare esserci una evidente condizione di inopportunità che mina la corretta gestione dell'assessorato al bilancio. Per questo dovrebbe fare un passo indietro. Possono essere certi i contribuenti di Salerno che le Istituzioni cittadine apicali ed in particolare l'Assessore al Bilancio siano in condizione di agire con risolutezza e decisione nei confronti di uno dei principali fornitori dell'Ente che ne cura la riscossione coattiva?”.

La difesa

Ma l'assessore Della Greca fa sapere che il contratto della figlia è a termine e scadrà a maggio e che lui ha già chiesto alla Soget che non le venga più rinnovato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento