rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Basket

Virtus Arechi, Riccardo Bottioni è il nuovo play dei blaugrana: "Ho scelto un progetto ambizioso"

Un colpo dopo l’altro, uno più importante dell’altro. La Virtus Arechi Salerno non si ferma e annuncia il tesseramento dell’esperto playmaker classe 1993 Riccardo Bottioni (192cm) considerato tra i più forti del torneo di Serie B

Un colpo dopo l’altro, uno più importante dell’altro. La Virtus Arechi Salerno continua il suo grande mercato con l’esperto e talentuoso playmaker classe 1993 Riccardo Bottioni (192cm) considerato tra i più forti del torneo di Serie B. Il neo blaugrana va a rinforzare ulteriormente un roster che sta iniziando a far sognare una tifoseria intera. 

Cresciuto nelle giovanili della Virtus Bologna, dove vince due titoli nazionali under 19, dal 2011 inizia la carriera da senior proprio a Bologna in DNB, l’anno seguente si trasferisce a Lucca sempre nella stessa categoria, mentre dal 2013 al 2015 gioca in DNA Silver con Ferrara. Dopodiché accetta l’offerta di Campli in B dove disputa due stagioni, nel 2017 si trasferisce a San Severo, nel 2018 a Caserta e nel 2019 a Jesi, poi nel 2020-21 gioca la prima parte di campionato in B con Rieti e la seconda con San Severo in A2. Infine nell’ultima stagione il trasferimento a Teramo in B dove ha viaggiato con una media punti di 10.58 e il 43% da due.

Le prime parole di Bottioni da giocatore della Virtus: “In passato ho giocato più di una volta contro Salerno e ho sempre avuto la sensazione di ritrovarmi di fronte un club ambizioso, con voglia di fare e che sa fare le cose nel modo giusto. In questi giorni ho parlato con il coach e con Pino Corvo e devo ammettere che mi hanno fatto subito una buonissima impressione, poi conosco già Rinaldi e anche lui mi ha ribadito tutte le cose belle che in tanti mi hanno detto. Per fortuna, quindi, dopo un corteggiamento durato qualche anno siamo riusciti a dirci il famoso sì. Arrivo con l’idea di pensare passo dopo passo, perché solo costruendo giorno dopo giorno è possibile poi raggiungere l’obiettivo finale. La società sta costruendo un roster non solo con talento e grandi motivazioni, ma anche dal punto di vista umano ha scelto persone con valori importanti. Il progetto ambizioso del club mi stuzzica davvero molto, e poi avere un coach che in passato è stato un grande playmaker è certamente affascinante”.

La presentazione del direttore sportivo Corvo: “Presentare Bottioni è praticamente semplicissimo, il suo curriculum parla infatti da solo. Si tratta di uno dei playmaker più forti della categoria, capace di giocare sia per la squadra che in uno vs uno, per cui ci consentirà di alzare il livello sotto tanti punti di vista, per noi è motivo di orgoglio aver portato a termine questa operazione. Come per Zucca e Laquintana, il merito più importante va dato al nostro presidente che da qualche anno, insieme al sottoscritto, stava cercando di tesserarlo per la Virtus. Con il suo arrivo siamo davvero a buon punto nella costruzione del roster, nei prossimi giorni definiremo le ultimissime operazioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virtus Arechi, Riccardo Bottioni è il nuovo play dei blaugrana: "Ho scelto un progetto ambizioso"

SalernoToday è in caricamento