menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Angelo Grippa

Angelo Grippa

Re Panettone 2019, l'ebolitano Angelo Grippa arriva al secondo posto

Un'iniziativa che vede la partecipazione di migliaia di pasticcieri che ogni anno danno vita a questa importante concorso dei lievitati

L'ebolitano Angelo Grippa secondo alla kermesse di eccellenze dei maestri della lievitazione italiana. Premiato nel corso dell'evento annuale dedicato al Re Panettone a Milano, come secondo classificato. Alla Milano Innovation District al Teatro Litta è andata in scena una nuova edizione di Re Panettone, la manifestazione che ogni anno chiama a raccolta i migliori pasticcieri maestri della lievitazione in Italia, ideata e organizzata da Stanislao Pozio e quest’anno ha celebrato il suo dodicesimo anno di età. Concorso annuale che ha decretato i vincitori di "Re Panettone 2019" e vede nella categoria dedicata al panettone tradizionale e in quella riservata ai “lievitati innovativi per tutto l’anno”, registrare conferme e new entry.

La premiazione

Si conferma tra i vincitori del concorso di Re Panettone 2019 nella sezione dolce di Milano i classici, la pasticceria Angelo Grippa di Eboli con l'importante seconda posizione grazie al panettone "Jevulese" condito di arance della Piana del sele, e preceduto solo dalla Pasticceria Mascolo di Napoli. Un'iniziativa che vede la partecipazione di migliaia di pasticcieri che ogni anno danno vita a questa importante concorso dei lievitati denominato "Re Panettone", dove gli organizzatori richiedono rigorosamente ai concorrenti di conformarsi alla filosofia del “Tutto naturale, solo artigianale“, dove lo stesso Angelo Grippa grazie alla conoscenza del suo territorio inserisce ad ogni lavoro di lievitati essenze di prodotti tipici del nostro territorio confermandolo tra i migliori pasticcieri dei lievitati d'Italia, infatti alla lievitazione dell'Jevulese si evidenzia anche il Panalburni con funghi chiodini, castagne dei monti Alburni e il PandelSele con un misto di frutti dimenticati provenienti dalla Piana del Sele. "La partecipazione a eventi nazionali - commenta Grippa - oltre che ssere una bellissima espserienza permette di incontrare e confrontarsi con colleghi, competitor e un pubblico di stakeholders con i quali dialogare e confrontarci sulle novità del mercato, oltre che sulle ultime tendenze per quando fa pasticceria. Essere addirittura premiati in questo contesto resta un grande onore per me, ma sopratutto per il territorio che rappresento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento