menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gara per le pulizie alle Asl, i sindacati: "No al criterio del pezzo più basso"

Forti preoccupazioni dalla Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl per la decisione del direttore generale dell'Asl Salerno sugli appalti di Pulizie

Forti preoccupazioni dalla Filcams-Cgil e Fisascat-Cisl per la decisione del direttore generale dell'Asl Salerno sugli appalti per pulizie nelle ex Asl Sa/1 – Sa/2 e Sa/3. In essa, infatti, vengono prorogati i contratti con le attuali ditte esecutrici in attesa dell'indizione prima di una gara provvisoria che riunisca in un unico appalto tutte e tre le ex Asl ora disciolte, per poi passare all'espletamento di una gara europea sempre per il complesso delle strutture afferenti alla nuova Asl.

In particolare, si temono possibili ripercussioni che la gara transitoria potrebbe avere sui livelli reddituali degli operatori e sul servizio essendo essa impostata secondo il criterio del prezzo più basso, sia circa la legittimità di inserire anche nella proroga a favore delle attuali ditte esecutrici i tagli operati sull'importo originario e sul servizio per effetto della Spending Review 2013. Allo scopo di svolgere un approfondito confronto sugli importanti temi , le OO.SS. hanno richiesto un incontro urgente al Direttore Squillante, da tenersi possibilmente entro il prossimo 31 marzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento