Rapina a mano armata allo stadio Arechi: coppia in carcere

L'anno scorso, a seguito di una rapina a mano armata ai danni di un cittadino salernitano, finirono ai domiciliari marito e moglie: ora sono stati portati in carcere

Lo scorso 10 febbraio, il personale della Polizia della Sezione Volanti della Questura intervenne, nei pressi dello Stadio Arechi di Salerno, a seguito di una rapina a mano armata ai danni di un cittadino salernitano, al quale, una coppia di malfattori, sotto minaccia della pistola, avevano sottratto 50 euro ed un cellulare.

Le immediate ed efficaci indagini dei poliziotti consentirono, ben  presto, di individuare ed identificare gli autori della rapina, un uomo, A.R. di 40 anni e la moglie, R.S. 37enne, entrambi già noti alle forze dell’ordine per diversi precedenti penali.A seguito dell’arresto i due rapinatori furono sottoposti alla misura della detenzione domiciliare. E ieri è scattato l'ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Salerno: eseguito, dunque, il nuovo provvedimento restrittivo. I due sono stati condotti in carcere e dovranno espiare la pena di 1 anno, 6 mesi e 21 giorni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento