menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo caso di Coronavirus a Vibonati, il Comune si difende: "Nessuno era stato informato"

Il paziente contagiato è un medico in servizio a Salerno e residente nella frazione Fortino. Il sindaco di Sapri Gentile alza la voce: "Andrò fino in fondo per fare chiarezza"

Esplode la polemica nel comune di Vibonati dove, nella giornata di ieri, è stato accertato il primo caso di Covid-19. Si tratta di un medico in servizio a Salerno e residente nella località Fortino. Ma, a quanto pare, nessuno era stato informato del contagio.

La precisazione

Sulla pagina Facebook del Comune, infatti, si legge che il camice bianco “era già sottoposto allo stato di quarantena da molti giorni”. E si precisa: “Nè il sindaco del Comune di Vibonati, nè il responsabile della Protezione Civile, nè il Comandante della Stazione dei Carabinieri erano stati informati della quarantena cui era stato sottoposto il contagiato da parte dell’Asl. Abbiamo appreso intorno alle 16 di questa situazione. Quindi, per cortesia, non attribuiteci colpe che non abbiamo. Stiamo facendo l’impossibile per arginare questo grave problema”. Intanto anche i familiari del medico saranno sottoposti al tampone.  

La polemica

Intanto, sui presunti ritardi nelle comunicazioni riguardanti il paziente, interviene anche il sindaco di Sapri Antonio Gentile: "Al momento non abbiamo ricostruito l’intera vicenda ma per domani vi darò tutte le notizie. Andrò fino in fondo per fare chiarezza; sia ben chiaro, non mi fermerò davanti a niente".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento