menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19: "falso" decesso al Da Procida, nuovi contagi in due comuni

Una paziente di 101 anni, residente a Fisciano, viene data per morta da un infermiere, ma all'arrivo delle onoranze funebri la sua salma non c'è. Uno dei figli: "Non so come possano accadere certe cose"

Prima la notizia del decesso, poi la smentita che fa tirare un sospiro di sollievo. E’ quanto accaduto, domenica, all’ospedale “Da Procida” di Salerno, dove – riporta La Città – un operatore del centro Covid avvisa i familiari di un’anziana di quasi 101 anni, residente nella frazione Bolano di Fisciano, per comunicare il decesso della stessa. I figli, due dei quali vivono in Nuova Zelanda e Spagna, vengono prontamente avvisati ed iniziano ad organizzarsi per fare rientro in Italia.

Il caso 

Contemporaneamente, viene chiamata anche un’agenzia funebre che si reca in ospedale per ritirare la salma. Ma, una volta all’obitorio, la sorpresa: tra le salme non c’è quella della centenaria. Il motivo? La donna , ricoverata da una ventina di giorni a causa di una caduta in casa e risultata positiva al terzo tampone, era viva e ricoverata in reparto. “Ci hanno chiesto scusa – racconta un familiare a La Città – anche se oramai siamo preparati al peggio. Non riusciamo, tuttavia, a comprendere come si possano fare sbagli di questo genere”. 

I contagi nei comuni 

Nella tarda serata di ieri sono stati rilevati ben 19 nuovi casi positivi ad Eboli (237 totali) e 5 a Campagna su un totale di 131, di 104 si sono sviluppati all’interno di 28 famiglie (contagi intra familiari che, in alcuni casi, coinvolgono l’intero nucleo familiare).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento