Salerno, salvato un gatto con un filo metallico intorno alla vita

Una storia analoga si era verificata a settembre 2017 a Canalone e Salerno Today ne diede notizia. Adesso i volontari hanno temuto il peggio per un animale della colonia felina di Fratte

Una storia analoga si era verificata a settembre 2017 a Canalone e Salerno Today ne diede notizia. Adesso i volontari hanno temuto il peggio per un animale della colonia felina di Fratte. Un filo di ferro intorno alla vita, così stretto da essergli penetrato nella carne. Una vicenda che ha tenuto per oltre due settimane con il fiato sospeso alcuni volontari animalisti salernitani e, in primis, la dottoressa Flora Del Giudice dell'Asl veterinaria di Salerno, che sin dalla prima segnalazione si è attivata personalmente con appostamenti che sono andati ben oltre il suo orario di servizio ed i dovuti compiti istituzionali, fino al lieto epilogo di ieri, 24 marzo.

I fatti

Il gatto, appartenente ad una colonia felina di via Wenner - zona industriale di Fratte, era stata notato più di quindici giorni fa dagli abitanti del posto, i quali, temendo che il cappio l'avrebbe portato presto alla morte, hanno lanciato l'allarme a diversi volontari di Salerno ed alla locale azienda sanitaria, raccolto prontamente dalla veterinaria che, presso l'ambulatorio di Fuorni, si occupa della prevenzione del randagismo. Due settimane di tentativi, che hanno visto una felice conclusione quando, nella serata di ieri, il gatto, ormai quasi allo stremo, è entrata finalmente nella gabbia, posizionata dalla dottoressa Del Giudice con alcune volontarie dell'associazione Animalisti Italiani Onlus. Condotto all'ambulatorio di via Ostaglio, gli è stato asportato il filo di ferro, suturata la grave lacerazione che è stata causata da una trappola illegale (anche se diffusa nella campagne) ed ora è in degenza post operatoria presso la stessa veterinaria che ha provveduto al suo salvataggio, in attesa di essere rimesso in libertà una volta completata la guarigione. Si ricoreda che la principale arma a disposizione contro il randagismo, che origina anche questi tristi episodi, è la sterilizzazione, l'unica efficace riconosciuta a livello internazionale per salvaguardare il benessere degli animali, nonché la meno onerosa in assoluto. Le colonie feline possono essere gestite da volontari (anche persone singole) che devono registrarle presso il servizio veterinario della propria Asl di appartenenza ed avere diritto così alla sterilizzazione gratuita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento