menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
carab

carab

L'ombra della Camorra sul Comune di Calvanico: nei guai sindaco e funzionari

Tra i reati contestati, concussione, abuso di ufficio, favoreggiamento e violenza privata: per gli ultimi due reati c'è l'aggravante del metodo mafioso, contestato al sindaco e ad un affiliato al clan camorristico "Ridosso"

Blitz della Dda, dalle prime ore di questa mattina, al Comune di Calvanico, per acquisire documenti in merito ad alcuni appalti "sospetti" e su attività imprenditoriali e servizi pubblici, per via di presunte interferenze politiche. I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Salerno stanno eseguendo perquisizioni domiciliari a carico dei 6 indagati nell'ambito dell'inchiesta.

E tra gli indagati, sindaco e vicesindaco di Calvanico, il capo settore alle opere e lavori pubblici e la coordinatrice delle politiche sociali. Tra i reati contestati dagli inquirenti, concussione, abuso di ufficio, favoreggiamento e violenza privata (per gli ultimi due reati c'è l'aggravante del metodo mafioso, contestato al sindaco e ad un affiliato al clan camorristico "Ridosso").

Le parti offese risultano un imprenditore locale e un professionista che gestisce una casa di riposo per anziani a Calvanico: in un caso le richieste degli amministratori comunali per il rilascio di concessioni e autorizzazioni, hanno visto l'intervento di un noto pregiudicato di Pompei affiliato ai Ridosso. Sequestrata, dunque, la documentazione relativa ai permessi per la casa di riposo e per una struttura alberghiera del posto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento