Cronaca Litoranea

Sfruttamento della prostituzione minorile a Battipaglia: arrestata una coppia di bulgari

Spettava alla donna, H.A.V. assegnare alla nuova arrivata un posto sulla litoranea, fornendole le opportune indicazioni circa l'auto o l'albergo nel quale avrebbe dovuto portare i clienti

Sfruttavano i contatti con la loro patria per intercettare loro connazionali, rigorosamente minorenni, munirle di documenti falsi, spacciandole quindi per maggiorenni, e per farle poi giungere presso il porto greco di Igoumenitsa, dal quale si imbarcavano per raggiungere il porto di Brindisi,  dove venivano prelevate e condotte sulla litoranea tra Pontecagnano e Battipaglia, per diventare delle prostitute. Sono stati scoperti, H.A.V. e la moglie N.S.N., due bulgari che sono finiti nel mirino degli uomini del commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, diretti dal Vice Questore Aggiunto, Antonio Maione.

Spettava a H.A.V. assegnare alla nuova arrivata un posto sulla litoranea, fornendole le opportune indicazioni circa l'auto o l'albergo nel quale avrebbe dovuto portare i clienti. Dal giorno successivo al loro arrivo in Italia, le ragazze iniziavano a produrre ingenti guadagni di cui la metà veniva versata ai loro sfruttatori. "Grazie alle testimonianze raccolte, si è proceduto al fermo, convalidato dall’Autorità Giudiziaria, di indiziati di delitto nei confronti dei coniugi bulgari per induzione e sfruttamento della prostituzione minorile aggravata, nonché per estorsione aggravata", fanno sapere dalla Questura.

Nell’ambito delle stesse indagini, sono state deferite in stato di libertà per favoreggiamento delle persone sottoposte a fermo,  R. N. P. e G. M. K., le quali si prostituivano alle loro dipendenze. Sono finiti nel carcere di Fuorni, i due bulgari. Una realtà agghiacciante, quella emersa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfruttamento della prostituzione minorile a Battipaglia: arrestata una coppia di bulgari

SalernoToday è in caricamento